Artemis: lanciato il razzo del ritorno sulla Luna dopo 50 anni

0

Viene lanciato il razzo Artemis 1 SLS, la prima missione senza equipaggio del programma Artemidesulla sua strada per orbitare intorno alla luna. Il lancio dello Space Launch System della NASA è avvenuto dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral. Dopo una lunga attesa, inizia una missione in cui anche la tecnologia europea e italiana giocano un ruolo di primo piano.

La NASA scalda i motori per Artemis I, diretto al ritorno sulla luna

La scivolata

Laggiù NASA aveva annunciato il rinvio della missione spaziale senza pilota Artemis 1, in rotta verso l’orbita lunare, perché il poligono orientale e le squadre di lancio hanno riscontrato un problema che ha causato una perdita di segnale da un sito radar.

Martedì notte la Nasa era già riuscita a tappare una perdita di idrogeno rilevata durante il rifornimento del razzo lunare Artemis 1. La perdita è stata riparata, ma poi un sistema di tracciamento radar della Space Force è andato in tilt a causa di uno switch Ethernet difettoso. I problemi hanno ritardato il lancio e il conto alla rovescia si è interrotto dopo 10 minuti.

Il lancio finale

La ‘finestra’ di tempo utile al lancio si è quindi aperta alle 07:04 italiane ed è stata poi posticipata di 50 minuti: Artemis 1 ha così lasciato la Terra alle 07:50, segnando il terzo tentativo dell’agenzia spaziale di lanciare una capsula vuota per portare la luna per la prima volta in 50 anni.

Scopri di più

Tanta Italia sulla luna: Argomoon gioiello made in Italy

C’è tanta Italia a bordo della prima missione lunare Artemis 1 che vede in volo anche i cubetti italiani Argomane, un gioiello di tecnologia spaziale made in Italy. A mantenere il nostro tricolore nella nuova era delle missioni lunari della Nasa, con partner Esa, è l’Asi che sottolinea come il nostro Paese “svolga un ruolo di primo piano nel settore spaziale italiano sotto la guida dell’Agenzia Spaziale Italiana”.

You might also like