Assalto al portavalori, le auto dei banditi in fuga  bruciate a Badde Salighes: il video

0

Secondo quanto si apprende, i rapinatori che questa mattina hanno assalito un blindato della Vigilpol alla Statale 131, nei pressi di Giave, sarebbero fuggiti a bordo di un’Alfa 147 rossa e di una Volkswagen Golf grigia.

Le auto usate per la fuga sono state ritrovate a Badde Salighes, a poco più di 20 chilometri dal luogo della rapina: sono stati dati alle fiamme per cercare di coprire ogni traccia.

I rapinatori, di età compresa tra i sei ei dieci anni, secondo le prime notizie, avevano pianificato tutto nei minimi dettagli.

Hanno intercettato il furgone blindato diretto a Cagliari al chilometro 170, lanciando chiodi sull’asfalto. Il passaggio è stato bloccato da un camion e da un’utilitaria a cui è stato dato fuoco. Un altro veicolo è stato incendiato nella parte posteriore. Bloccata anche la circolazione in direzione Sassari: uno dei malviventi ha puntato il fucile contro un camionista, che è stato costretto a fermarsi e di traverso.

Poi si è scatenato l’inferno con la sparatoria. Il bilancio è di tre feriti: si tratta di due guardie e di una ragazza estranea al colpo rimasta nel fuoco incrociato.

Catturato il bottino, il cui ammontare non è ancora stato determinato (ma sarebbe esiguo), i banditi sono arrivati ​​alle auto in fuga. Li avevano parcheggiati su una strada di campagna.

Secondo quanto appreso i veicoli sarebbero stati avvistati dagli agenti a bordo di un’auto della polizia nella zona di Illorai, ma non è stato possibile raggiungerli. Il fumo e le fiamme che si levavano alte da Badde Salighes ne hanno permesso l’identificazione.

Una gigantesca caccia all’uomo è in corso in tutta la Sardegna.

Hendrik Fresu

© Riproduzione riservata

You might also like