Assalto portavalori, commando spietato ha sparato in strada – Sardegna

0

Forse 10 banditi, anche chiodi sull’asfalto per fermare la metà


È uno spietato commando che questa mattina sulla statale 131 Carlo Felice ha attaccato un furgone della Vigilpol della compagnia Vigilpol e ha aperto il fuoco sulle guardie, due delle quali sono rimaste ferite insieme a una ragazza, estranea alla rapina, colpita a un braccio da un proiettile.

I banditi, da sei a dieci secondo le prime notizie, hanno bloccato la strada in entrambe le direzioni, nel tratto compreso tra lo svincolo di Thiesi e quello di Giave. Per evitare che il blindato si dirigesse verso Cagliari, hanno sparso chiodi sull’asfalto e hanno utilizzato un furgone e un’utilitaria in fiamme per sbarrare la strada. Nella direzione opposta, hanno bloccato un autotreno, hanno minacciato l’autista con un fucile e hanno spinto di lato il veicolo.

In un video ripreso da un automobilista di passaggio diventato virale sulle chat, si può vedere la rapina in diretta, a pochi metri dal luogo della rapina. Si sentono chiaramente gli spari, le urla e le sagome di almeno tre rapinatori dietro la cortina fumogena dei veicoli in fiamme. È iniziata una caccia all’uomo in tutta la Sardegna per cercare di intercettare i banditi.

Le indagini sono condotte dai carabinieri del comando provinciale di Sassari, con la collaborazione di tutte le forze dell’ordine. Due auto utilizzate dai rapinatori per la fuga sono già state ritrovate carbonizzate nella zona di Badde Salighes, provincia di Nuoro. Numerosi posti di blocco di carabinieri, polizia e guardia di finanza sono stati attivati ​​sulle principali vie di scorrimento che avrebbero potuto essere utilizzate dal comando per evadere. Mobilitare tutte le forze dell’ordine perlustrando mezza Sardegna, anche con l’ausilio di elicotteri. Secondo una prima stima, il bottino che il commando ha portato con sé sarebbe esiguo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA