Batteria che si scarica velocemente? La colpa è di questo errore (che fanno tutti)

0

Il progresso tecnologico ha permesso di avere sempre smartphone con funzioni sempre più avanzate, ma un aspetto che i produttori contestano sempre di più è l’usura della batteria del dispositivo, che però può essere frutto di un uso improprio da parte del proprietario.

Le batterie dei cellulari non durano più tutto il giorno, come negli ultimi anni, anzi, possiamo ritenerci fortunati se il nostro smartphone riesce a superare la durata di 8 o 10 ore. Questi problemi sono spesso attribuiti al produttore o ai materiali di scarsa qualità, ma pochi riconoscono un errore che viene commesso quasi costantemente da tutti.

freepik

In passato i cellulari avevano poche funzioni, si poteva chiamare, inviare messaggi, impostare una sveglia e al massimo giocare a Snake. Questi aspetti, oltre alle ridotte dimensioni dello schermo e del cellulare stesso, si traducevano in una durata della batteria che spesso raggiungeva giorni interi o addirittura settimane.

Oggi, grazie al repentino sviluppo delle esigenze, di Internet e dei mezzi di produzione, il cellulare può davvero fare di tutto, permetterti di scattare foto e video simili a quelli realizzati con dispositivi professionali, gestire il tuo lavoro, studiare e soprattutto , sei costantemente connesso a Internet.

Ovviamente tutto ciò implica la necessità di disporre di software ed elementi avanzati (come lo schermo e la fotocamera) che consumano molta più batteria rispetto al semplice invio di un SMS da un Nokia 3310. Oltre alla semplice e naturale usura della batteria , chi possiede uno smartphone spesso non lo utilizza esattamente come dovrebbe.

Perché la batteria del telefono si scarica continuamente?

Negli anni, oltre all’utilizzo del telefono, sono cambiate notevolmente le modalità di costruzione delle batterie, infatti in passato le batterie erano al nichel-cadmio, ora i telefoni contengono solo batterie agli ioni di litio, che richiederebbero differenti abitudini di ricarica da implementare.

deterioramento della batteria
pixabay

Una delle cattive abitudini che viene costantemente presa è quella di esaurire il telefono cellulare, ovvero a un livello di carica pari a 0 che provoca lo spegnimento del dispositivo. Questo comportamento danneggia in maniera quasi irreversibile la durata della batteria che, a differenza di prima, non ha “l’effetto memoria”.

Molti esperti consigliano di mantenere sempre la batteria dello smartphone intorno al 20%-80% e di controllare regolarmente che non ci siano applicazioni installate (o funzioni avviate) che consumano improvvisamente la carica della batteria, favorendone il deterioramento.

You might also like