Bce: verso recessione, più rischi stabilità finanziaria – Economia

0

I rischi per la stabilità finanziaria nell’area dell’euro “sono aumentati” tra gli shock energetici, l’elevata inflazione e la bassa crescita e con l’inasprimento delle condizioni finanziarie. Lo scrive la Bce nel Rapporto sulla stabilità finanziaria di novembre. “La probabilità di una recessione tecnica nell’area dell’euro è aumentata”, ha dichiarato in una nota Luis de Guindos, vicepresidente della BCE.

La vulnerabilità delle famiglie, delle imprese e dei governi più indebitati è in aumento nell’area dell’euro e “se le prospettive si deteriorassero ulteriormente, non si può più escludere un aumento della frequenza dei fallimenti aziendali, soprattutto per le imprese energivore”, il rapporto scrive la Bce, invitando i governi a “garantire che gli aiuti siano mirati ai settori vulnerabili e non interrompano la normalizzazione della politica monetaria”.

Nel settore finanziario non bancario emergono “vulnerabilità persistenti” che richiedono “vigorosa attenzione” da parte delle autorità di vigilanza: “sono urgenti progressi normativi” per aumentare la solidità del settore, e “disallineamento di liquidità e leva finanziaria”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA