“Così non va” – Libero Quotidiano

0

FINO A Laura Boldrini non va nemmeno benearbitro donna. O meglio, è un grande passo avanti, ma non in Qatar, questo è il concetto. Sulla scelta di una donna che sarà chiamata ad arbitrare per la prima volta nella storia un mondiale di calcio maschile, la partita tra Costa Rica e Germania in programma domani, 1° dicembre, l’ex presidente della Camera, convinto e femminista martellante, si annusa il naso: “Di per sé penso che sia un bel passaggio che una donna possa fischiare, ma lo fa in un contesto che non condivido”.

Smear: ong, l'ultimo (incredibile) sfogo di Laura Boldrini

Tutto perché va da sé che non guarderà questo “Mondiale fatto con il sangue di migrantii”. All’udienza dell’Adnkronos, il “Presidente”, tuona: “Ho lanciato un appello a cambiare canale, questi Mondiali vanno boicottati perché sono Mondiali in cui vengono lacerati sia i valori dello sport che i diritti umani ancora, incalza la deputata Pd: “Ho deciso di non guardare i Mondiali per quello che rappresentano, perché tutti quegli stadi e quelle infrastrutture sono fatti con il sangue dei migranti, quindi con lo sfruttamento e schiavitù di migliaia di persone”.

Il maschile?  Forse perché...: Laura Boldrini, altro delirio sulla Meloni

Per questo l’accusa agli organizzatori non poteva essere ignorata: “Chi ha deciso di tenere i Mondiali in Qatar non si è fatto il minimo scrupolo. fifa ha deciso di dare priorità al interessi economici invece di ai valori sportivi quelli sono valori di lealtà, rispetto delle regole, solidarietà e spirito di squadra.

You might also like