“Diciamola brutalmente, chi vota centrodestra…” – Libero Quotidiano

0

«È davvero un fatto culturale: dal 1994 votano di centrodestra sa che il perdono verràdiciamolo senza mezzi termini”: Davide Parenzoospite di Giovanni Floris a Martedì su La7 ha lanciato questa battuta agli elettori di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Una stoccata che non è stata per niente apprezzata in studio. Ma il giornalista e conduttore di Nell’aria ha insistito: “Vi spiego perché. Basti pensare all’entrata in campo di Berlusconi nel ’94, ma anche al suo ultimo discorso davanti al parlamento nel giorno della fiducia, quando Giorgia Meloni disse non disturbiamo il referente”.

Chi ha firmato: Floris sempre più rosso, la sua scelta

«No, la Meloni ha detto non disturbiamo chi sta producendo», hanno corretto subito in studio. Il giornalista è stato poi anche protagonista di un siparietto insieme a Angelo d’Orsi. Quando quest’ultimo disse: “Parenzo aveva ragione…”, il conduttore rispose subito: “Aiuto”. “Non so se Porec va a sinistra o se vado a destra…” continuò lo storico. “No no, sono un giornalista e Mi preoccupo se lei è d’accordo con mePrecisò Parenzo: «Sono preoccupato anch’io» convenne d’Orsi.

Martedì David Parenzo

Un po' doloroso.  Elsa Fornero insulta Salvini e Floris ride |  video

Il professore ha poi proseguito il suo ragionamento: “Luigi Einaudi in passato sosteneva che la civiltà di un paese si misura innanzitutto dall’equità del suo sistema fiscale, il perdono è il più ingiusto, ingiusto, inammissibile… ecco perché quando entra in vigore la legge, iniziano subito il condono fiscale e la costruzione del condono. Ma almeno cambia la musica”.

Quindi sei d'accordo con Stalin: Sallusti fa impazzire Santoro |  video

You might also like