«Dopo il coma non sapevo più chi fossi. Ho dovuto imparare di nuovo a fare tutto, anche la barba»- Corriere.it

0

Il conduttore, ospite nel programma di Pierluigi Diaco, ha raccontato com’è stato riprendersi dopo quella puntata del 2001: Ma in quel contesto hanno scoperto un aneurisma potenzialmente fatale

Marco Columbro, ospite di BellaMa, in onda su Rai2 dal lunedì al venerdì dalle 15:15 alle 17, ha raccontato nella puntata di ieri a Pierluigi Diaco di essersi risvegliato dal coma, dopo l’ictus che lo aveva colpito nel dicembre 2001: difficile uscirne laici, ma ti senti frammentato – ha detto Columbro -. Non sapevo più chi ero. Poi non potevo fare cose banali come saltare a piedi uniti, e parlavo a passo lento: avevo paura di non riuscire più a tornare a teatro. Prosegue il conduttore e attore: ho dovuto imparare a rifare tutto da capo: radermi, camminare, usare le posate, come se fossi un bambino nato in un corpo adulto, ma con lo spirito spezzato. Tuttavia, grazie a quell’ictus, i medici hanno scoperto un aneurisma che avevo nel cervello che probabilmente sarebbe stato fatale.

30 novembre 2022 (modifica 30 novembre 2022 | 12:25)

You might also like