Galles-Inghilterra 0-3, inglesi agli ottavi da primi

0

Rashford (doppietta) e Foden decidono la partita nella ripresa. Ora la sfida contro il Senegal. Gallese ultimo ed eliminato

L’Inghilterra ha battuto il Galles 3-0, si è qualificata prima del gruppo B per gli ottavi di finale della Coppa del Mondo 2022 e domenica sera affronterà il Senegal. Gara dominata dagli uomini di Southgate, che decidono il derby britannico tra il 50′ e il 51′: prima il calcio di punizione di Rashford (Ward non impeccabile) e poi il tap-in di Foden su assist di Kane. Al 68′ l’attaccante del Manchester United realizza il tris, con un sinistro sotto le gambe del portiere. I gallesi, chiudendo il gruppo all’ultimo posto, si sono svegliati tardi e hanno avuto una doppia chance con James (destro largo) e Moore, il cui tiro deviato da Maguire è stato annullato da Pickford.

LA PARTITA
Inghilterra prima nel girone e Stati Uniti secondi. Di conseguenza, il gruppo B ai Mondiali in Qatar si chiude senza sorprese. Tutto facile per Kane e compagni, che hanno messo a riposo alcuni titolari ma hanno comunque travolto un attaccante del Galles davvero brutto e praticamente inconsistente. Sugli scudi Rashford e Foden il primo da titolare di questo Mondiale: l’attaccante del Manchester United segna una doppietta, il talento del City il primo gol in Qatar. Grande prestazione degli inglesi, finiti nel mirino della critica dopo il brutto pareggio con gli USA, che ora possono sognare i quarti: pericoloso il Senegal di Koulibaly, ma assolutamente alla portata. Tanto più che Harry Kane, tre assist finora, è ancora a reti inviolate, cosa molto insolita per un bomber del suo calibro. Il Galles dice addio al Mondiale, che dovrà gettare buone basi con l’addio di Bale e Ramsey. Non sarà facile e la partita di questa sera ha confermato che dietro le due leggende locali c’è poco.

Page lascia la difesa a tre e passa alla difesa a quattro. Ward è tra i pali al posto di Hennessey, espulso contro l’Iran. Ampadu dello Spezia al centro del campo, la speranza del gol è affidata ai soliti Ramsey e Bale. Quattro cambi per Southgate: debutta Walker in difesa, Henderson a centrocampo, mentre Foden e Rashford supportano Kane in attacco. Ai gallesi serve un mezzo miracolo (vincere con tanti gol e sperare nel pareggio in Iran-Usa), l’Inghilterra è agli ottavi di finale anche con una sconfitta di meno di quattro gol. Nonostante questi edifici, il primo tempo all’Ahmad Bin Ali Stadium è interamente di marca inglese. Già al 10′ Ward salva su Rashford, colto in verticale da Kane. Poi Foden ci prova due volte (15′ e 28′), ma entrambe le volte il suo sinistro non è preciso (prima largo e poi alto). Rashford, invece, è andato solo vicino all’eurogol, la cui spettacolare rovesciata è finita a lato sul destro di Ward al 39′. Sicuramente non colto dal Galles, che non riesce quasi mai ad andare oltre metà campo e Pickford non deve mai intervenire. Per la cronaca, il primo tiro del gallese è arrivato da Allen al 50′, nell’ultimo dei 5 minuti supplementari, alto. Troppo poco per sperare, ma soprattutto per guadagnarsi, il passaggio del turno.

Il Galles prova a correre ai ripari: da Bale, assolutamente inesistente e fuori dai giochi, e Johnson al suo posto. Purtroppo per Page, l’Inghilterra apre e chiude la partita in meno di 2 minuti: al 50′ Rashford sblocca la sfida su punizione, poi al 51′ Foden chiude la gara con un sinistro facile sul primo palo. . assist di Kane, azione favorita da un flagrante errore di Ben Davies. I due colpi hanno scioccato il Galles, rendendo finalmente evidente la presenza di Pickford: al 55′ il destro di James finisce di poco a lato, un minuto dopo il tiro di Moore rimbalza sulla testa di Maguire, mandando in azione il portiere dell’Everton. Ma poi, nonostante la girandola delle sostituzioni, è sempre e solo l’Inghilterra: Rashford cala il tris con un sinistro tra le gambe di Ward (68′), poi il portiere del Leicester gli nega la tripletta (72′) e Bellingham (76′ )’). La partita si conclude con Stones che sbaglia a distanza ravvicinata, tirando clamorosamente alto. Poco importa: al triplice fischio di Vincic la festa è tutta inglese, mentre i cugini gallesi tornano mestamente a casa.

LA TAVOLA
GALLES-INGHILTERRA 0-3
Galles (4-2-3-1)
: Dipartimento 5; N. Williams 6 (36′ Roberts 5), Mepham 5, Rodon 5, B. Davies 4.5 (14′ st Morrell 5); Ampadu 5, Allen 5 (36′ st Colwill sv); Bale 4 (1′ st Johnson 5), Ramsey 4.5, James 5.5 (32′ st Wilson sv); Moore 5.5. A disposizione: A. Davies, Gunter, Lockyer, J. Williams, Harris, Thomas, Levitt, Cabango, Smith. tutto.: pagina 5
Inghilterra (4-3-3): Pickford 6,5; Walker 6 (12′ st Alexander-Arnold 6), Stones 6, Maguire 6, Shaw 6 (20′ st Trippier 6); Riso 6,5 (13′ St Phillips 6); Henderson 6, Bellingham 6,5; Foden 7, Kane 6.5 (13′ st Wilson 6), Rashford 7.5 (30′ st Grealish 6). A disposizione: Pope, Ramsdale, Sterling, Dier, Coady, Saka, Mount, Maddison, Gallagher. tutto.: Porta Sud 7
Arbitro: Vincic (Slovenia)
Marcature: 5° e 23° Rashford (I), 6° Foden (I)
l’ammonite stesso: James (D), Ramsey (D)
Vietato:-
Nota: Ripristina 5′ + 4′

LE STATISTICHE
• Dal 1966, Harry Kane è solo il secondo giocatore dell’Inghilterra a fornire tre assist in una Coppa del Mondo dopo David Beckham nel 2002 (3) e il primo a farlo in una fase a gironi.
• Marcus Rashford è il quarto giocatore dell’Inghilterra a segnare due o più gol in una partita di Coppa del Mondo, dopo Harry Kane (due volte), John Stones e Bukayo Saka; pur essendo il terzo giocatore del Manchester United a farlo dopo Bobby Charlton nel 1966 e Bryan Robson nel 1982.
• Dal 1966, solo Gary Lineker (10) ha segnato più gol con l’Inghilterra ai Mondiali di Harry Kane (9 con Beckham).
• Phil Foden è il sesto giocatore a segnare per l’Inghilterra in questo Mondiale, i Tre Leoni non hanno mai avuto così tanti marcatori diversi in un Mondiale (sei anche nel 2018).
• Gli ultimi due gol su punizione diretta ai Mondiali sono stati realizzati dall’Inghilterra, Trippier contro la Croazia nel 2018 e Rashford stasera; inoltre, nessuna nazionale dal 1998 ha segnato più gol dei Tre Leoni su punizione diretta ai Mondiali (quattro come la Corea del Sud).
• L’Inghilterra è rimasta imbattuta in tutti e quattro gli incontri con squadre britanniche nei principali tornei internazionali (3 vittorie, 1 pareggio).
• L’Inghilterra ha mantenuto la porta inviolata consecutiva ai Mondiali per la prima volta dal giugno 2010 (anche contro Algeria e Slovenia nella fase a gironi).
• Il Galles ha perso otto partite in tutte le competizioni per la prima volta da marzo 2000 e settembre 2001 (dodici in quel caso).
• Per la prima volta, il Galles non è riuscito a vincere un torneo internazionale importante (Europei/Coppa del Mondo), vincendone uno ai Mondiali del 1958, quattro volte a EURO 2016 e una volta a EURO 2020.
• Il Galles è una delle due squadre, oltre al Ghana contro il Portogallo, che non ha registrato alcun contatto nell’area di rigore avversaria durante questo Mondiale nel primo tempo.

You might also like