Germani: l’Euroderby della A4 per continuare a vincere

0

Dopo la vittoria di sabato sera a Trieste e il raggiungimento del punto di equilibrio nella competizione (4 vittorie, altrettante sconfitte, ottavo posto in classifica), La Pallacanestro Brescia riceve oggi alle 20.30 la Reyer Venezia per il derby d’Italia di Eurocupvalido per il sesto turno. Gol di Magro e Germani: vincere e rendere omogeneo il record di coppache al momento parla di due successi e tre ko in questa prima fase di stagione.
Il commento di Germani-Reyer Venezia è in diretta sulle frequenze di Radio Bresciasette. Su sito GdB, il aggiornamenti testuali. In tv, la partita può essere seguita Sky Sport 1 (Canale 201); partita in streaming sulla piattaforma Eleven.

La partita di stasera, al di là dei motivi che spingono il Brescia a voler vincere a tutti i costi, è interessante per mille motivi. Il derby di A4 vede in campo le due squadre legate nella classifica di Serie A (sono le uniche con un pari numero di vittorie e sconfitte) e protagoniste di una recente esperienza avversaria. In gara Brescia si sta riprendendoe viene fuori due colpi molto pesanti, di casa a Tortona E via a Trieste. La Reyer, invece, ha perso le ultime due, a Varese (tre punti di scarto) ea Taliercio con Trento un punto di scarto. Tutt’altra musica in Eurocup, competizione in cui l’orogranata di De Raffaele (sotto i mentori di Magro) è in vantaggio per tre partite.

Troy Caupain fuori dal campo dopo l’infortunio – Foto Nuovo cronista Checchi © www.giornaledibrescia.it

C’è dell’altroe il capitolo è particolarmente attuale. La sezione sportiva del clubguidata da Alessandro Magro e dal direttore generale Marco De Benedetto, e il patron Mauro Ferrari concordano sull’idea di tornare sul mercato per far fronte all’assenza del play Troy Caupain, che dovrà stare a lungo ai margini del parquet dopo il grave infortunio al pettorale patito nel match contro il Bourg en Bresse. La Pallacanestro Brescia intende quindi trovare un giocatore sul mercato (serve un profilo convincente) per integrare il reparto esterno, a cui al momento manca una delle parti più pregiate della campagna acquisti estiva. Gli occhi sono puntati sul mercato globale. Il sognocome è stato scritto, sarebbe per trovare non un gioco puro, ma una guardia combinata «al Mitrou-Long», cioè in grado di imprimere un ritmo elevato al gioco di squadra, e dotato di poliedricità in fase difensiva.

Le dichiarazioni

«La Reyer Veneziadice Magrò – è una squadra che professionalmente è ancora guidata da De Raffaele, ma ha cambiato molti giocatori rispetto al passato. Ecco perché il team ha bisogno di tempo per conoscersi e per funzionare in modo ottimale. Il potenziale della griglia è comunque visibile: è uno formazione molto profonda e versatile, che ha la capacità di cambiare skin da gioco a gioco o anche all’interno della stessa razza. Ha giocatori con esperienza per il campionato italiano e per quello internazionale, ha molta stazza fisica in tutti i ruoli per essere efficace in difesa e in attacco ha giocatori che possono colpire in situazioni offensive molto diverse. Dovremo essere bravi a gestirne l’impatto fisico e le iniziative che ne conseguonoconclude il formatore -, combattere all’interno dell’area di rimbalzo per cercare di dettare il ritmo del gioco, cercare di aumentare il ritmo del gioco e coinvolgere il nostro pubblico, che può e sa essere il vero sesto uomo in campo».