gli appassionati bramano una nuova console, ma a Kyoto non hanno assolutamente fretta – Multiplayer.it

0

Facciamo una domanda con una risposta molto ovvia: ti interesserebbe un’ipotesi Nintendo Switch 2 o in generale una nuova console della grande N nel 2023? Siamo sicuri che la maggior parte di voi, ad eccezione di coloro che di solito si tengono alla larga dalle produzioni della casa di Kyoto, risponderebbero affermativamente a questa domanda. Tuttavia, Nintendo non sembra avere fretta e, francamente, non possiamo nemmeno darle torto: la console vende ancora moltoil il mercato attuale è incerto e al consumatore medio sembra importare poco o nulla dei limiti tecnici di Switch. Ma chi glielo permette di lanciare una nuova console il prossimo anno?

Nintendo Switch a marzo sei anni della vita. Non sono nemmeno molte a dire il vero in quanto ci sono state console più longeve, se non fosse che la console dimostra di più, almeno per l’appassionato (quello che legge e commenta siti come il nostro, forum, ecc.), per via dell’hardware che non riesce più a stare al passo con i tempi. A parte pokemon scarlatto e viola, i problemi lì di solito derivano da game freak e pokemon company, negli ultimi anni sempre più giochi in modalità docked non riescono a raggiungere i 1080p e 30fps stabili e in modalità portatile si scende sotto i 720p a volte anche abbondanti. E non stiamo parlando solo di giochi multipiattaforma, ma anche di esclusive per Nintendo Switch, come Bayonetta 3 e Xenoblade Chronicles 3.

Ma la realtà dei fatti è che il consumatore medio dei prodotti Nintendo, non l'”appassionato”, non è interessato alla grafica sbalorditiva, né è interessato a 60fps o HDR, VRR, SSD, DLSS e tutti quei termini fantasiosi che danno il genitore con mal di testa che ha bisogno di trovare il regalo perfetto poche settimane prima delle vacanze di Natale per accontentare i suoi piccoli. Perché, sorprendentemente, Nintendo Switch è in realtà una console destinata a un pubblico molto, molto più ampio e informale rispetto ai lettori di Digital Foundry.

I numeri lo dimostrano: Switch diventerà presto la console Nintendo con i giochi più acquistati di sempre, mentre sono state vendute più di 114 milioni di unità, di cui 3,25 milioni solo tra luglio e settembre 2022. E siamo sicuri che la prossima console andrà bene numeri grazie a un certo The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom, il DLC di Mario Kart 8 Deluxe (il titolo più comprato su Switch, quasi 50 milioni di copie). Invece di Shuntaro Furukawa, suggerireste il ritiro di una console che fa numeri simili?

La famiglia Nintendo Switch

Poi c’è un altro fattore importante da considerare che è i questioni del mercato mondiale e dell’approvvigionamento dei materiali necessari alla realizzazione di prodotti tecnologici, inclusi videogiochi e console, che probabilmente continueranno per molto tempo a venire. Anche Nintendo non esclude un possibile aumento dei prezzi di Nintendo Switch nel prossimo futuro, come ha fatto Sony con PS5, quindi sarebbe chiaramente una scommessa lanciare nuovo hardware ora.

Altro discorso invece per una lattina Nintendo Switch Pro, che è un semplice aggiornamento hardware dalla piattaforma attuale. In questo modo la grande N farebbe felici i giocatori più esigenti e allungherebbe la vita della console ancora per qualche anno. E per chi pensa che la console sia ormai morta o che sia troppo tardi per un modello “Pro”, ricordiamo che il Game Boy è sul mercato da circa 14 anni. Potrebbe non arrivare così lontano, ma per il presidente Furukawa, Nintendo Switch è ancora a metà del suo ciclo di vita.

E cosa ne pensi? Nintendo lancerà una nuova console il prossimo anno o sarà necessario attendere fino al 2024 o anche oltre? Fateci sapere nei commenti.

Parliamone è una rubrica quotidiana che fornisce uno spunto di discussione attorno alle notizie del giorno, un piccolo redazionale scritto da un editore ma non necessariamente rappresentativo della linea editoriale di Multiplayer.it.

You might also like