Il Bestiario, il Bidenlino – ilGiornale.it

0

Il Bidenlino è un animale leggendario che parla con un amico immaginario che non lo sopporta.

Il Bidenlino è una creatura mitologica che comanda la più grande potenza mondiale, il che è inquietante se consideriamo che il destino di tutta l’umanità è nelle mani di una creatura che parla a un amico immaginario che pure lo odia. Quando il Bidenlino si rivolge a lui, l’amico immaginario lo tratta addirittura male. Spesso si rivolge al suo amico inesistente tendendo la mano per salutarlo e l’amico risponde con un fischio indicandogli i genitali con entrambe le mani. Altre volte è capitato che alla fine delle conferenze stampa gli chiedesse come scendere dal palco e l’amico immaginario e bastardo, sogghignando sotto i baffi, gli mostrasse la porta dello stanzino. Tuttavia, possiamo stare tranquilli. Per difendersi dalle accuse di essere affetto da demenza senile, Bidenlino ha assicurato di non avere un amico immaginario, ma di essere l’amico immaginario di qualcun altro.

Il Bidenlino ha un olfatto particolarmente sviluppato. Gli piace farsi ritrarre in foto di gruppo seguendo a tradimento il malcapitato, annusandone il collo e/o i capelli probabilmente attratto dall’irresistibile profumo del balsamo. Preferibilmente si tratta di donne o giovanissime che, in una situazione normale, e se Bidenlino non fosse stato capo dello Stato, risponderebbero con una denuncia tempestiva di molestie sessuali o peggio, un calcio dove fa più male.

Quelli più vicini a Bidenlino cercavano di sfruttare il suo olfatto per mandarlo a caccia di tartufi, ma lui, non sapendo cosa fossero i tartufi, tornava spesso con grossi ricci di mare in bocca che cercava di masticare. È a causa di questa pratica che spesso Bidenlino pronuncia frasi incomprensibili durante i suoi discorsi a reti globali unite. In questo senso, alcuni ritengono che il disastroso e tragico ordine di ritiro dall’Afghanistan sia dovuto alla frase “God Bless You, God Bless America” ​​pronunciata senza vocali.

Bidenlino è estremamente sensibile ed emotivo. Quando si incontra con altri capi di Stato per discutere di questioni delicate e vitali per gli equilibri del mondo, si agita e spesso si trova in grande difficoltà perché non sa argomentare. Per questo Bidenlino ha trovato uno strumento efficace per uscire dall’imbarazzo: si sfoga rumorosamente e distrae gli interlocutori che solitamente perdono il filo della conversazione o addirittura perdono la testa.

You might also like