Il centrodestra sale ancora, il Pd è in caduta libera: cosa dice l’ultimo sondaggio

0

Gli ultimi sondaggi non mostrano alcuna rottura di tendenza a livello nazionale: il centrodestra continua a crescere, mentre il Pd è protagonista in un momento molto negativo senza la forza per risanare le proprie sorti. Di conseguenza, il fronte rosso crolla nel corso delle settimane, aumentando la distanza dagli avversari. Questo è ciò che viene fuori cuscinetto da swg davanti A7che non ha registrato particolari variazioni rispetto allo scenario politico della scorsa settimana.

L’ultimo sondaggio

Prima di tutto, è confermato Fratelli d’Italia, che ha registrato un leggerissimo calo dello 0,1% dal 21 novembre, rimanendo comunque sopra la soglia del 30% (30,3% per l’esattezza). FdI ha un grandissimo vantaggio rispetto al Movimento a 5 stelle, stabile al 16,9%. Ha lasciato diverse voci nelle strade partito Democratico, che è sceso dallo 0,4% al 15,8% nell’arco di sette giorni. In questo momento i Dem rischiano seriamente di scendere sotto la quota del 15% nel giro di poche settimane.

Il Terzo polo, composto da Action e Italia Viva, guadagna lo 0,2% portandosi all’8,1%. Laggiù Lega di Matteo Salvini sale al 7,8% con una variazione positiva dello 0,2%. Anche un buon momento per Forza Italia, che passa al 6,5% grazie ad un aumento dello 0,1%. Nell’ultima parte, le formazioni politiche con meno consensi sono: Verdi-Sinistra italiana al 4,3% (+0,3%), +Europa di Emma Bonino al 2,8% (-0,2%), Italexit con Gianluigi rispetto al 2,2% (+0,3 %) e Unione Popolare di Luigi de Magistris all’1,6% (+0,1%). Gli altri listini hanno un peso del 3,7%, in calo dello 0,5%. L’area di chi non si esprime cresce dell’1% (36%).

Il centrodestra va avanti

I numeri delle liste separate disegnano una situazione inequivocabile rispetto ai partiti più importanti in campo. Tutto questo si traduce in un grandissimo vantaggio del centrodestra, che non ferma la sua corsa e si rafforza progressivamente: la coalizione di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia guadagna il 44,6% (+0,2%). distanza siderale da centrosinistrache resta bloccato e non riesce ad uscire dalla palude: il fronte Pd, Verdi-Sinistra italiana e +Europa non va oltre il 22,9%.

Il brutto momento della sinistra è destinato a continuare anche nelle prossime settimane: la fase finale del Congresso e la relativa elezione del nuovo segretario sono viste come l’apertura per invertire la tendenza e provare a crescere, ma si prospettano tempi bui per un Pd che sta soffrendo molto. Il tunnel negativo è stato preso anche dopo aver scelto di sposare un’opposizione svantaggiata dopo la sconfitta elettorale arrivata con tanti errori commessi da Enrico Letta. Nel frattempo, l’elettorato del Partito Democratico è sempre più deluso.

Nota di indagine:
a) Ricerche condotte da SWG spa;
b) Cliente La7;
c) Estensione territoriale: Italia;
d) Numero totale di contatti: 1.200 intervistati; 4.671 non rispondenti;
e) Interviste condotte nel periodo 23-28 novembre 2022 utilizzando il metodo cati-cami-cawi;
f) Il sondaggio è disponibile qui.

You might also like