Il Falco Mario Ferri dopo il rilascio: “Infantino mi ha detto che il Qatar era pericoloso per me”

0

Mario Ferri è l’italiano sceso in campo ieri durante Portogallo-Uruguay con una bandiera LGBTQ in mano e con una maglia con la scritta “Rispetto per le donne iraniane” sulla schiena. Dopo il suo arresto è stato successivamente rilasciato e oggi ha parlato OndaCero in Spagna ha rivelato alcuni retroscena del suo rilascio: “Ho trascorso una notte difficile, non in prigione ma nella stazione di polizia del Qatar. Infantino è venuto qui alle 4 del mattino e mi ha aiutato. Non avevo mai incontrato Infantino, a cui l’ultima notte ho detto “di nuovo tu perché? Il Qatar è molto pericoloso per te” Gli ho detto che i messaggi che volevo mandare erano molto importanti per me mi piace calarmi e buttarmi in mezzo a queste partite importanti (l’aveva già fatto 12 volte prima anche in la Champions League in una partita tra Milan e Real Madrid rossa), chiaramente sempre con buone intenzioni e con messaggi positivi come quello di ieri”.

You might also like