il piccolo Rayen morto a 7 anni

0

Un bambino di 7 anni è morto dopo essersi ammalato mentre giocava nella piazza del paese di Castiglione d’Orcia. Il piccolo è morto in ospedale: vani i tentativi di salvargli la vita.

Immagine d’archivio

Un bambino di 7 anni è morto a Castiglione d’Orcia, in provincia di Siena, dopo aver avuto un patologia mentre giocava per strada con altri coetanei. Secondo quanto ricostruito, il piccolo Rayen ha giocato tranquillamente nella piazza del paese con altri bambini sotto l’occhio vigile della sua famiglia. Mentre si stava divertendo con i suoi amici, lo era caduto a terra a causa di un malore. I suoi genitori hanno subito allertato i soccorsi che lo hanno portato all’ospedale Scotte di Siena. Nonostante il tempestivo intervento del personale medico, il bambino purtroppo è deceduto qui. Inutili i tentativi disperati di salvargli la vita. Il suo corpo è stato trasportato all’obitorio ed è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La famiglia del bambino è molto conosciuta e amata nel comune in provincia di Siena. Il fratello maggiore della vittima, Zakaria, milita nel Gruppo Sportivo Sanquirico d’Orcia. I genitori, invece, sono amati e apprezzati da tutta la comunità, sconvolta da quanto accaduto nella piazza del paese. Su Facebook la squadra di calcio si unisce alla famiglia del bambino con un lungo post di cordoglio: “Un’immane tragedia ha profondamente scosso l’intera comunità di Castiglione d’Orcia e San Quirico: ha perso la vita il nostro fratellino all’età di 7 anni Zakaria, giocatore che ha segnato il gol vittoria contro l’Albero”.

La squadra si è poi aggrappata alla famiglia addolorata dopo la tragedia. “Abbracciamo calorosamente i genitori di Rayen e Zakaria e porgiamo le nostre più sentite condoglianze. Desideriamo anche ribadire la nostra estrema vicinanza in un momento che ci lascia a bocca aperta”. Condoglianze anche dalla società Ac Amiata. “Ci stringiamo attorno ai parenti di un giocatore del San Quirico d’Orcia – scrivono – che sono stati colpiti da un dolore immenso”.

You might also like