Il sindaco di Rieti e il post della moglie (che lo mette in imbarazzo) | Il Caffè di Gramellini

0

c’è stato un tempo lontano (la scorsa settimana) in cui i social media servivano ancora per insultare una persona famosa o esporre una cospirazione planetaria. Bei tempi. Dopo la carica di sindaco della moglie di Rieti, la piazza virtuale si riduce alle dimensioni di un trabocco ed è significativo che lo stesso Facebook, nato per lavare via affetti lontani, abbia battezzato una colluttazione tra affetti molto vicini.

Come già sapete, erano le tre di sabato sera quando l’avvocato Marta Ciferiè rimasta a casa da sola in compagnia della bimba di un anno, legata alla pagina del marito Daniele Sinibaldi, sindaco di Rieti, per esortarlo a ritrovare la strada di casa sua appena finita la serata. Potrei aver premuto il tasto sbagliato, facendo uno sfogo pubblico destinato al profilo privato, ma resta il fatto che è passato molto tempo (la settimana scorsa) in cui un coniuge desideroso di esprimere le sue critiche all’interlocutore, usava ancora un sms messaggio, nessuna pagina social.

Adesso che anche quest’ultima barriera di riservatezza è stata infranta, ci si può aspettare di tutto, anche un genitore che invita i propri figli a tavola su TikTok perché altrimenti la pasta si raffredda. Non ha senso rifugiarsi in una spelonca remota e piantare all’ingresso il cartello Beata solitudo, sola beatitudo. Un familiare è subito passato a fotografarlo e dopo un quarto d’ora eri in trend su Twitter.

Il Caffè Gramellini vi aspetta qui, dal martedì al sabato. Gli abbonati al Corriere hanno anche accesso a PrimaOra, la newsletter che ti aiuta a iniziare al meglio la giornata. Chi non è ancora iscritto può trovare qui il modo per farlo e accedere a tutti i contenuti del sito, a tutte le sue newsletter e podcast e all’archivio storico del quotidiano.

30 novembre 2022, 06:57 – modifica 30 novembre 2022 | 08:15

You might also like