“In difficoltà” – Il Tempo

0

Giada Oricchio

“Un giorno di guerra in Ucraina costa quanto 30 in Afghanistan”. Lo dimostra uno studio New York Times. Il quotidiano americano conferma le voci circolate nelle ultime settimane dopo aver riportato le richieste del governo di Kiev e l’effettivo arrivo di rifornimenti dalla resistenza per difendersi dall’invasione russa.

Nove mesi dopo l’inizio del conflitto, il governo degli Stati Uniti e gli alleati della NATO stanno incontrando le prime difficoltà nel ritmo degli aiuti militari. Per spiegare la situazione, Camille Grand, esperta di difesa del Consiglio europeo ed ex assistente agli investimenti della Nato, ha fatto ricorso a una scioccante similitudine: “Un giorno in Ucraina equivale a un mese o più in Afghanistan”.

La Russia cerca di radere al suolo Kherson: popolazione in fuga |  GUARDA

Video su questo argomento

Gli Stati Uniti stanno valutando l’invio di piccole bombe di precisione per consentire ai soldati ucraini di colpire al di fuori delle linee rinforzate dalle truppe di Mosca, ma lo sforzo bellico si sta esaurendo: cattive notizie per il presidente Volodmyr Zelensky e un modo per spingerlo a una tregua.

A conti fatti, l’Unione Europea ha stanziato più di tre miliardi di euro per aiutare gli Stati che hanno sostenuto l’Ucraina, mentre i Paesi dell’Alleanza Atlantica hanno erogato aiuti per 40 miliardi di dollari, alcuni dei quali hanno esaurito il budget, altri (tra cui l’Italia) vicino a. La situazione sul terreno è drammatica: l’intelligence britannica riferisce che la città di Kherson, liberata il 21 novembre, è bombardata ogni giorno e rimane vulnerabile perché si trova nel raggio dell’artiglieria russa asserragliata sulla sponda orientale del fiume Dnipro. Il ministro per il reinserimento dei territori temporaneamente occupati Iryna Vereshchuk ha esortato i residenti a evacuare la città prima dell’inverno. Nel frattempo, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha reso noto che oltre 4,75 milioni di rifugiati ucraini hanno chiesto di aderire ai programmi di protezione europei (Polonia, Germania e Repubblica Ceca sono i Paesi con il maggior numero di richieste).

Putin, battuta scioccante sugli ucraini:

Video su questo argomento


You might also like