Inter, Skriniar e Dumfries in uscita: la situazione

0

Da Parigi voci di un imminente affondamento. L’esterno guarda al mercato inglese: il suo agente sonda il terreno con le big

Vincenzo D’Angelo – Alessandro Grandesso

Senza pathos, senza più incertezza. La fine è scritta, ma il percorso non è ancora chiaro. Milan Skriniar al PSG è ormai affare chiuso. Questione di tempo, certo. Quanto? Ecco questa è la domanda che rallegra una storia, altrimenti fuori copertina e quasi già archiviata. Perché le strade sono due – andare subito o ci vediamo a giugno quando scade il contratto – ed entrambe possono avere delle conseguenze per i protagonisti. Sull’Inter, che in caso di cessione immediata dovrebbe trovare un sostituto adeguato in grado di aiutare la squadra di Simone Inzaghi a raggiungere almeno l’obiettivo minimo stagionale, ovvero la qualificazione alla prossima Champions League. Sul Psg, che metterebbe fine a un lungo corteggiamento iniziato la scorsa estate e si rafforzerebbe anche in vista del nuovo tentativo di aggredire la Champions League. E poi c’è Skriniar, che è al bivio più complesso, quello emotivo e affettivo: è davvero ora di lasciare un’Inter così in difficoltà oggi, dopo aver passato gli ultimi mesi con la fascia di capitano al braccio giocata dopo aver già rinviato il rinnovo proposta al 2027? Vedremo se l’appeal di Messi, Neymar e Mbappé e la prospettiva di poter alzare subito la Champions League saranno più forti del suo legame con il popolo dell’Inter, fiducioso fino a pochi giorni fa di poter convincere Skrigno a e chi invece ora mastica il sapore amaro del tradimento.

Guarda l’offerta

Le sirene provenienti dalla Francia hanno in qualche modo allarmato i nerazzurri. Il Psg preparerebbe l’offerta per cercare di impedire di qualche mese lo sbarco di Skriniar sotto la Torre Eiffel. A Parigi ne sono sicuri, ma finora a Milano non è arrivata alcuna proposta formale o indiretta. Nulla da escludere visto che in estate lo sciopero ufficiale del club parigino è arrivato dopo il 15 agosto, dopo che l’Inter aveva perso un’alternativa tenuta ferma per mesi, con il PSG che non ha mai alzato l’offerta in base ai dati forniti dal club nerazzurro. ragionevole. E anche questa volta potrebbe finire così: sembra che stia partendo una mail da Parigi con la nuova offerta di 10 milioni per completare subito il trasferimento di Skriniar. Una cifra che ovviamente l’Inter non avrebbe nemmeno preso in considerazione a pochi giorni dalla conclusione della trattativa. Marotta e Ausilio vogliono almeno raddoppiare, altrimenti lo slovacco finirà la stagione a Milano. La palla passa dunque alla dirigenza parigina, mentre il tecnico Galtier aspetta. E spera: “Skriniar? Non so se arriverà subito o in estate. Lo seguiamo da un po’, pensavamo di prenderlo l’estate scorsa, ma non l’abbiamo fatto…”. ha detto qualche giorno fa l’allenatore del Psg, quasi invitando la sua società a chiudere in fretta la questione.

Capitolo Dumfries

Ma intanto quello di Skriniar non è l’unico slogan che scandisce le notti dei tifosi dell’Inter. In bilico anche il futuro di Denzel Dumfries con Appiano Gentile, passato in fretta da un ottimo Mondiale con l’Olanda alla panchina dell’Inter. La scelta è prettamente tecnica, visto che l’esterno sembra essere in ritardo di forma fisica (anche se potrebbe tornare titolare nella Cremonese), ma è possibile che il lavoro del suo agente Rafaela Pimenta lo abbia condizionato un po’ anche mentalmente in questo primo mese del 2023. La Pimenta è infatti in Inghilterra, dove ha avuto diversi colloqui con i big della Premier League, approfittando anche dell’ottimo mondiale in Qatar: interessano Chelsea, Manchester United e Newcastle, ma ci sono è un’offerta di 40,50 milioni necessaria per mettere subito le mani su Dumfries. Difficile, visto che finora nella sede di viale della Liberazione non è pervenuta una sola telefonata esplorativa. Ma mai dire mai perché le strade del mercato sono infinite e perché Dumfries non ha mai nascosto la voglia di sbarcare in futuro in Premier League.

Gagliardini subito andato?

Il tempo stringe e anche per l’Inter sarebbe difficile trovare un sostituto nel giro di poche ore. Intanto un altro giocatore dell’Inter ormai fuori dal progetto tecnico potrebbe approdare in Premier League. Il Nottingham Forest sta prendendo seriamente in considerazione Roberto Gagliardini, il suo contratto sta per scadere e lui è alla ricerca di una nuova avventura: “Non sono più disponibile per questo periodo di gioco”, ha detto al Verona dopo la partita. La valigetta è pronta, ora bisogna trovare in fretta un accordo che vada bene per tutti.

You might also like