“Juventus? Attenti al linciaggio in piazza”

0

Il presidente federale risponde anche alle posizioni della Lega spagnola: “Attacchi gratuiti di chi deve vigilare a casa”

In caso di revoca in blocco del Consiglio di Amministrazione della Juventus e il presidente della FIGC è intervenuto anche nella possibile accusa nei confronti dell’ex top management del club bianconero, Gabriele Graviniche ha cercato di smorzare i toni sempre più accesi, soprattutto tra i tifosi: “Se vogliamo andare a linciare in piazza non c’è problema, ma manteniamo la calma, perché temo che la questione possa riguardare anche altri argomenti”. , ha spiegato a margine del convegno intitolato Calcio e Welfare, in corso a Napoli.

“Non mi piace l’idea di punire alcune realtà, nel caso specifico della Juventus, prima che ci sia un processo – ha proseguito -. Ci sono indagini, ci sono acquisizioni di atti, la nostra Procura è diffidata, ma noi Non sappiamo l’esito e lasciamo che la magistratura ordinaria faccia il suo. C’è ancora un collegamento tra i due rami del diritto, ma aspettiamo cosa emerge dal processo e poi pensiamo al sistema. Accusiamo e non penalizziamo i soggetti per gli studi”.

Anche Gravina ha voluto dire la sua sul attaccando la Liga spagnola e il suo presidente, Javier Tebasche ha accolto con favore l’esonero di Agnelli dopo averlo accusato di aver truffato azionisti e tifosi: “Siamo in stretto contatto con l’Uefa su questa vicenda, ma anche qui vediamo riflessioni e attacchi inutili da parte di chi a casa dovrebbe guardare – ha detto il numero uno della federcalcio -. Penso che siano piuttosto fuori luogo, la Uefa è un organismo internazionale che è in contatto con noi, quindi aspettiamo il processo e poi traiamo le conclusioni”.


Vedi anche

juventus
Inchiesta Juventus: contratti nascosti per 34 milioni, CR7 ne vuole indietro 19


You might also like