Karsdorp, cessioni, rinnovi e confronto con Mourinho

0

ROMA – L’ordine del giorno di Tiago Pinto è pieno di scadenze e adempimenti, non ci sarà riposo per il general manager che, appena tornato dal Giappone, avrà solo pochi giorni di riposo. In ordine di importanza, c’è il nodo da sciogliere Karsdorp (nei prossimi giorni è previsto un incontro con l’agente), gestire La frustrazione di Mourinho che vogliono rinforzi a gennaio, affrontino il tema dei rinnovi, a partire da Zaniolo e prova a posizionare alcuni giocatori ridondanti. Il tecnico ha voglia di migliorare la rosa, a cominciare dall’arrivo di un altro difensore centrale, che chiedeva dall’estate. L’unico sostituto dei tre titolari è Kumbulla e, a parte Smalling, gli altri due titolari, Mancini e Ibanez, non hanno sempre dato garanzie. È arrivato un rinforzo, Solbakkenma la Roma avrebbe altre priorità, il difensore e il centrocampista di qualità, visto che da rivedere Wijnaldum in campo bisognerà attendere febbraio o marzo. In estate il club ha fatto una finestra mercato importante e da gennaio con il recupero di Dybala il rendimento dovrebbe migliorare, ma il tecnico vorrebbe anche di più. La Roma non può spendere senza prima una costosa cessione e l’ipotesi che Solbakken resti l’unico rinforzo non è così lontana.

Solbakken trema: vuole subito la Roma

Estensioni

Quella di Cristante è praticamente pronto, deve solo essere presentato e annunciato. Continueremo a lavorare su questo Zaniolo. La Roma ha espresso l’intenzione di prolungare il contratto, ma non c’è ancora una messa concreta: si continua a lavorare, ma la firma è ancora lontana. Le altre questioni non sono una priorità per i rom, e nemmeno l’adattamento Zalewsky. Davanti Ridurre i tempi supplementari invece sono automatici dopo un certo numero di partite, ma sarà decisiva la volontà dell’inglese. Inoltre scadono a giugno El Shaarawy, Matic, Belotti (che si rinnova in base alle presenze). Wijnaldum e Camara, che sono in comodato d’uso con diritto di riscatto. Nessuno è sicuro di restare.

Karsdorp e dismissioni

Il GM e Mourinho dovranno poi affrontare la spinosa questione legata Karsdorp. Il terzino è tornato ad Amsterdam dopo aver trascorso pochi giorni nella capitale, giusto il tempo per sottoporsi al controllo medico richiesto dalla Roma. Il giocatore è comunque atteso a Trigoria tra undici giorni, quando riprenderanno gli allenamenti. Pinto sta lavorando per trovare una sistemazione al giocatore: ci sono interessi da Francia e Olanda, ma anche dalla Turchia (ci sta pensando il Fenerbahce), ma a condizione che non siano prestiti. E a proposito di vendite, Shomurodov sta cercando una squadra. L’uzbeco è uno dei bersagli principali della Cremonese che cerca attaccanti pronti e che possano garantire gol. Piace anche al Torino (e alla Roma interessa Lukic), al Bologna e alla Sampdoria. Nei prossimi giorni Pinto incontrerà l’agente. Il Valencia vuole trattare il riscatto di Kluivertil GM spera di raccogliere circa dieci milioni da reinvestire nel mercato. Per far felice Mourinho rispettando l’accordo con l’Uefa sul fair play finanziario.

Guarda il video

La Roma sbarca a Fiumicino, le “lacrime” di El Shaarawy

Iscrizione al Fantacampionato Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

You might also like