Kessie si propone, l’Inter apre ma pone le condizioni per trattare: contatto

0

L’ex centrocampista ivoriano del Milan non è affatto contento di come sono andati i primi mesi a Barcellona

L’avventura di Franck Kessie a Barcellona non va come previsto: il centrocampista ivoriano ha finora trovato poco spazio e alla fine finisce in panchina. Una situazione che non fa piacere all’ex Milan, che già a gennaio starebbe valutando la possibilità di un cambio di scenario. Ieri si era parlato di un contatto con l’Inter, scenario che oggi si sta riproponendo Corriere sportivo: “Kessie ha proposto all’Inter. O meglio, è stato il suo agente, Atangana, a entrare in contatto con il club nerazzurro. Ormai non ci sono dubbi: l’ivoriano non è contento della sua avventura al Barcellona. E sarebbe difficile credere il contrario, tenendo conto non tanto delle 13 presenze dei blaugrana nelle 20 gare stagionali, ma dei soli 485′ trascorsi in campo. È vero che l’ingaggio netto di 6,5 milioni ha fatto la differenza quando ha lasciato il Milan, ma le aspettative di Kessie erano ancora diverse. E il contatto con l’Inter non è certo il primo segnale di insofferenza. Atangana ha anche fatto un primo tentativo con il diavolo e ha chiesto informazioni sulla disponibilità di un clamoroso ritorno. Tuttavia, la risposta è stata molto interessante. E in tal senso ha sicuramente pesato il rapporto inesistente o quasi tra l’agente del centrocampista e Maldini.“.

L’Inter determina le condizioni

L’ingresso su viale Liberazione (o della Pinetina) è stato lasciato aperto. Ci sono, tuttavia, alcune condizioni. Innanzitutto, l’operazione può essere impostata solo attraverso un prestito. E da questo punto di vista, visto che il tesseramento al Barça è avvenuto senza alcun costo per il cartellino, visto che il contratto di Kessie con il Milan era in scadenza, potrebbe esserci spazio per “lavori”. In più, però, i nerazzurri vorrebbero che Laporta contribuisse al pagamento dello stipendio. Quei 6,5 milioni annui rappresentano di fatto il top (escluso Lukaku) per l’Inter, ma Kessie andrebbe ad aggiungersi a un centrocampo che, per quanto riguarda i titolari, vanta un terzetto del calibro di Barella, Brozovic e Calhanoglu. Insomma, Kessie sarebbe sicuramente un rinforzo, ma in realtà un’alternativa“.

You might also like