Koulibaly regala gli ottavi ai campioni d’Africa

0

A Doha la gamba dell’ex Napoli si decide due minuti dopo il momentaneo pareggio di Caicedo: sudamericani eliminati

Volare insieme all’Olanda nel gruppo A agli ottavi di finale della Coppa del Mondo 2022 è il Senegal, che ha vinto 2-1 lo scontro diretto con ilEcuador. A Doha i campioni d’Africa sono passati in vantaggio con un rigore di Ismaila Sarr al 44′, poi a metà del secondo tempo Caicedo pareggio (68′). L’ex Napoli ha segnato il gol qualificazione per gli uomini di Cissé Koulibaly, che segna con una gamba sugli sviluppi del calcio di punizione al 70′.

LA PARTITA
Doveva vincere e ha vinto: il Senegal vola agli ottavi di finale grazie allo scontro diretto con ilEcuador, che saluta tristemente il Qatar 2022. Il campione d’Africa parte forte a Doha e costruisce subito due occasioni: la prima è la conclusione da dietro di Idrissa Gueye che manda a lato, poco dopo è l’attaccante della Salernitana Dia, che da ottima posizione calcia fuori con un diagonale destro impreciso. La squadra di Aliou Cissè si è giustamente portata in vantaggio per il recupero: Hincapie sparsi nella zona Ismaila Sarr, che ottiene e trasforma il rigore che vale l’1-0 in favore degli africani.

Nella seconda metà, Alfaro entra subito Cifuentes e Sarmiento lasciare negli spogliatoi Gruezo e Francopoi a metà secondo tempo arriva il pareggio: Caicedo utilizza la banca principale di Torres e borse a pochi passi. L’1-1 dura però solo 2 minuti Koulibaly Il Senegal è tornato in vantaggio dopo un errore su punizione di lato valencia, che parte male e serve di fatto l’ex Napoli in ottima posizione. L’Ecuador attacca nel finale ma non riesce a trovare il pareggio e chiude al 3° posto il girone A. Il Senegal invece vola, ottiene il massimo risultato nel girone e senza la sua stella più luminosa, Sadio Manè.

LA TAVOLA
ECUADOR SENEGAL 1-2
Ecuador (4-3-3):
Galindicez 6; Preciado A. 5.5 (40′ st Porozo sv), Torres 5.5, Hincapie 5, Estupiñán 6; Gruezo 5.5 (1′ st Cifuentes 6), Franco 5.5 (1′ st Sarmiento 6), Caicedo 6.5; Plata 5.5, Estrada 5 (19′ st Reasco 6), Valencia 5. A disposizione: Ramirez, Dominguez, Arboleda, Pacho, Preciado E., Ibarra, Arreaga, Mena, Palacios, Rodriguez. All.: Alfaro 5,5
Senegal (4-3-3): Mendy E. 6; Sabaly 6, Koulibaly 7, Diallo 6.5, Jacobs 6; Ciss 6 (29′ st Mendy N. 6), I. Gueye 6.5, P. Gueye 6; Ndiaye 6 (30′ st Dieng B. 6), Dia 6 (50′ st Cisse P. sv), Sarr 7. A disposizione: Dieng S., Gomis, Mendy F., Jackson, N’Diaye, Ballo-Touré, Diatta , Sarr P., Diedhiou, Naam, Loum. All.: Cisse 7
Arbitro: Turpino (Fra)
marcatori: Attrezzatura da 44′. Sarr I. (S), 22′ st Caicedo (E), 25′ st Koulibaly (S)
Ammoniti: Gueye I. (S)
Nota: recuperare 6+7

LE STATISTICHE DELL’ECUADOR-SENEGAL
Il Senegal ha vinto due partite di fila ai Mondiali per la prima volta nella storia.

Il Senegal (2002 e 2022) è la terza nazionale africana a raggiungere la fase a eliminazione diretta in almeno due edizioni dei Mondiali, dopo Nigeria (1994, 1998 e 2014) e Ghana (2006 e 2010).

Kalidou Koulibaly è il giocatore più anziano a segnare per il Senegal ai Mondiali (31 anni e 162 giorni).

Kalidou Koulibaly ha segnato il suo primo gol con la nazionale senegalese.

Tra il pareggio di Caicedo e il nuovo vantaggio del Senegal con la rete di Koulibaly passano 150 secondi.

Moises Caicedo è il giocatore più giovane dell’Ecuador a segnare ai Mondiali (21 anni e 27 giorni).

Ismaïla Sarr ha segnato il secondo gol del Senegal su rigore ai Mondiali, dopo quello di Khalilou Fadiga nel 2002 contro l’Uruguay.

Idrissa Gueye ha eguagliato Henri Camara (entrambe le 99 partite) come il calciatore con più presenze nella storia del Senegal.

You might also like