la dedica alla moglie «Grazie per tutti i sacrifici»- Corriere.it

0

da Simone Maretti

Il toccante post del comico dedicato a MIchela Sturaro

Quando ha saputo che sua moglie Michela Sturaro aspettava un maschio, Angelo Pintus, 47 anni, ha subito annunciato che il figlio si sarebbe chiamato Rafaél, in omaggio a Raffaella Carrà, che era stata per lui un’amica e un modello ispiratore. E finalmente il comico triestino ha potuto comunicare ai suoi follower il lieto evento martedì 29 novembre. «Rafaé è arrivato in una fresca mattina di novembre. Che felicità”, ha scritto Pintus in un dolcissimo post su Instagram (https://www.instagram.com/p/CliwZ4rqynr/ ), accompagnando un disegno che il suo “Micky” fece qualche anno fa, quando speravano ancora di diventare genitori , raffiguranti entrambi, un bambino e un cagnolino, stilizzati su una barca a vela in mezzo al mare. «Micky, mio ​​caro. Ricordi questo disegno? L’hai fatto anni fa. Sognavamo di essere io e te e con noi quel piccolo rompicoglioni di nostro figlio. Ed eccoci qui”, ha proseguito il comico che ha poi ringraziato la moglie “per questo bellissimo regalo che è Rafaél”.

Messaggio tenero

Nel tenero messaggio, Pintus ha poi parlato della gravidanza di Michela Sturaro, lasciando intendere che sia stata più complicata del previsto. “Grazie per tutti quei sacrifici che hai fatto, tutte quelle iniezioni, tutti quei giorni a casa, a letto. Per le notti malate passate in bianco, senza farmi mai pesare nulla. Mai. Il percorso è stato tanto lungo e difficile e non posso fare a meno di dire grazie». Lo scorso settembre il comico ha festeggiato cinque anni di matrimonio con la moglie, con la quale è sempre stato legato «Ora tu riposati e io sono con Rafaél in braccio – ha concluso Pintus -. Per fortuna è uguale a te, bello come te e indovina? Ronfa, proprio come te. Bene, ora che siamo tutti insieme, possiamo finalmente salpare. Ti amo”.

29 novembre 2022 (modifica il 29 novembre 2022 | 20:20)

You might also like