L’allargamento dei Mondiali e la storia che si ripete da Havelange a Infantino: il sorteggio farsa di Spagna 82

0

IL LATO OSCURO DEI MONDIALI – SCOMMESSA 8 – Rimet sognava un torneo che “unisse le nazioni, riunisse i popoli e facesse del mondo un unico grande Paese”. Non è andata proprio così. Dalla Francia 1938 al Qatar 2022, i Mondiali sono anche una storia di guerre, omicidi, inganni e regimi dittatoriali. Puntata dopo puntata vi raccontiamo le storie emblematiche dell’intreccio tra calcio e potere

——————————–

El Gordo de Navidad è il primo premio del lotteria nazionale spagnolola cui estrazione è prevista 22 dicembre, rappresenta una delle grandi tradizioni natalizie spagnole. Una delle particolarità è la presenza dei bambini del collegio San Ildefonso da Madridche a loro volta prendono da una sfera trasparente, chiamata “Bombo”, le palline contenenti i numeri e i premi corrispondenti, poi cantano il Numeri indicato dalle sfere di cui sopra. L’idea era molto popolare fifache hanno deciso di organizzarsi allo stesso modo disegno del consiglio di Coppa del Mondo 1982“la prima esperienza calcistica veramente globale”, ha detto il presidente Sìì Havelangeorgogliosi di aver portato a termine la loro missione di estendere la finale della Coppa del Mondo a 24 squadre. Tuttavia, il sorteggio è stato un tale disastro organizzativo, ha affermato un corrispondente dell’emittente spagnola ABC: “Se la nostra lotteria nazionale fosse andata così, ne sarebbe scoppiata una nuova nel Paese guerra civile”.

Si è parlato molto ultimamente della scelta di John Infantino aumentare a 40 il numero di squadre che partecipano alla Coppa del Mondo. Critiche, discussioni e modus operandi sono identici a quelli che seguirono più di quarant’anni fa la scelta politica di Havelange, fortemente incentrata sull’allargamento dei Mondiali a per garantire le elezioni, avvenuta nel 1974, come Presidente della FIFA. Sia ieri che oggi un ruolo chiave è stato svolto dalle federazioni dei continenti meno rappresentati, serbatoi vocali che Havelange ha accuratamente ampliato attraverso una serie infinita di viaggi (solo nel 1974 ha visitato 83 paesi). Così come identico era lo sconcerto di molti addetti ai lavori perdita di qualità delle prime fasi del torneo ampliato, con esordienti nel 1982 come Nuovo Zelanda, Kuwait E Honduras.

Nonostante l’evento che avrebbe dovuto unire i popoli, la FIFA è stata assediata da polemiche, molte delle quali sono state conseguenza diretta del turbolenza della politica mondiale. Francia E Inghilterra, già in disaccordo sui problemi logistici del progetto di costruzione del Tunnel sotto la Manica, litigarono per l’assegnazione dell’ultimo posto disponibile agli inglesi. Il francese tese una mano Belgio vicecampione d’Europa in carica, che ha giudicato senza alcuna logica sportiva la scelta di premiare una Nazionale che non partecipava ai Mondiali da 12 anni. Poi c’erano le tensioni tra Argentina E Inghilterra davanti Isole Falkland/Malvine, che – una volta tirato a sorte – sfociò in un conflitto. Sul lato africano, il Camerun ha minacciato il ritiro a causa della presenza della Nuova Zelanda, che il boicottaggio contro l’apartheid giocare un’amichevole contro il Sud Africa. infine, il Polonia non voleva accoppiarsi con “l’oppressore” sovietico“, Mentre il Brasile ha chiesto la squalifica di Argentina E Perù per il biscotto (la famigerata “marmelada peruana”) sfornato ai Mondiali di quattro anni prima.

L’ultima bomba per il sorteggio è stata sganciata dal Bild Zeitungche ha attaccato il suo connazionale Hermann Neubergervicepresidente della FIFA e capo del comitato organizzatore, rispolverando un caso accaduto quattro anni prima in Argentina quando permise alla nazionale della Germania Ovest di visitare Hans Ulrich Rudelex pilota dell’esercito nazista cercò rifugio in Sud America alla fine della guerra, ottenendo l’accesso a Gunter Netzer. L’ex nazionale tedesco, che all’epoca era in onda come giornalista-cronista, pagò il trasferimento qualche anno prima Borussia Mönchengladbach al Real Madrid senza informare la Federcalcio tedesca, “agli occhi di Neuberger”, ha scritto Bild Zeitung“un crimine molto più grave di quello commesso da un nazista in fuga”.

La cerimonia di estrazione spagnola dell’82, modellata dalla lotteria nazionale spagnola, prevedeva l’estrazione di palline di plastica da quattro gabbie metalliche rotanti giganti Tango in miniatura, contenente ciascuno Nome di battesimo E bandiera dei paesi ammissibili. A comandare erano i bambini del collegio di San Ildefonso, che dovevano ritirare la coppa uscita dall’urna e consegnarla agli ufficiali della FIFA, dove erano seduti anche Havelange e Neuberger Settembre Blatter, allora segretario generale del massimo organo calcistico. Di tutte le richieste pervenute, la Fifa ha deciso a tavolino di accogliere la squadre sudamericane nei gironi, quindi nelle prime teste di serie, Argentina e Brasile avrebbero dovuto finire due squadre europee di terza fascia, Belgio e Scozia, mentre Perù e Cile avrebbero dovuto essere destinate solo alle teste di serie europee. Era l’inizio di disastro, perché gli addetti ai seggi elettorali si sono dimenticati di selezionare i bicchieri da mettere nelle gabbie secondo le indicazioni dall’alto. Ad esempio, il Belgio è uscito nel girone dell’Italia e la Scozia con l’Argentina. Blatter, nelimbarazzo generale e in mezzo al brusio della sala fu costretto a farlo ammettere l’errore. Il tabellone elettronico è stato istituito sostituendo il Belgio con l’Argentina e la Scozia con il Brasile.

Principe Filippo era il ragazzo che raccoglieva la coppa che usciva dalla gabbia. Ricordiamo che “prima della messa in onda ce ne fanno fare provama le palle continuavano a venire essere bloccato nelle gabbie. Neuberger era viola. Dopo l’errore nel sorteggio, sono rimasti bloccati di nuovo e hanno dovuto usare gli dei bastoni per riavviare la macchina. Poi una pallina si è rotta, esponendo il suo contenuto. Uno è scappato Sorridi, In tutto il mondo. Siamo stati ripresi in diretta da Neuberger in TV, ma la colpa non è stata nostra, è stata una problema meccanico. Dopo la trasmissione, è stato costretto dai vertici della FIFA a venire da noi scusarsi”. Gli intoppi sono proseguiti anche nell’esecuzione dell’inno nazionale spagnolo, provocando l’accumulo di ulteriori ritardi, che la Fifa si è rifiutata di alleviare eliminando le pause culturali, gli spazi dedicati ai balli nazionali dei Paesi in gara. Dietro le quinte, le società spagnole che avevano sponsorizzato l’evento hanno minacciato di citare in giudizio la FIFA se il posto pausa commerciale.

Gioco per ridere era il titolo di Sole il giorno dopoevento farsa. Per il pareggio di Messicano ’86 La FIFA ha imposto ai delegati di ritirare i trofei direttamente dalle urne. Le interruzioni culturali sono state mantenute. Per anni, Prine Felipe e altri alunni di San Ildefonso hanno avuto a rimpatriato per ricordare i loro 15 minuti di celebrità e “ridere su di esso di”.

You might also like