L’ambasciatore russo in Vaticano contro Papa Francesco: «Sono indignato per le sue insinuazioni»

0

L’ambasciatore russo in Vaticano, Alexander Avdeevha protestato contro le parole di papa Francesco sulla “crudeltà” delle truppe russe Ucraina. In un’intervista con Rivista americanaaveva detto il papa: «Quando parlo dell’Ucraina, parlo di a persone torturateperché ho molte informazioni al riguardo crudeltà delle truppe in entrata. Di solito i più crudeli sono forse quelli che appartengono al Russia ma non sono della tradizione russa, come ceceni, buriati e così via. L’invasore è, ovviamente, lo stato russo». Proprio ieri, la portavoce del ministero degli Esteri russo ha dichiarato: Maria Zakharov, aveva espresso sdegno per le parole di Papa Francesco, definendole “una perversione della verità”. Oggi protesta anche l’ambasciatore russo Vaticano: “Ho detto indignazione per tali insinuazioni e ha sottolineato che nulla può scuotere la coesione e l’unità del popolo multinazionale russo”, ha detto Avdeev Ria Novosti. La Santa Sede aveva dichiarato pubblicamente nelle scorse settimane di volersi muovere dialogo di ricerca e porre fine al conflitto. “La diplomazia della Santa Sede si sta evolvendo in questa direzione ed è, ovviamente, sempre pronta a mediare”. Rivista americana. “Ho anche pensato di fare un viaggio – ha aggiunto Papa Francesco – ma ho preso la decisione: se lo farò, andrò a Volare è a Kiev: in entrambi, non solo in un posto». Mentre prendeva le distanze dalle parole del papa, nei giorni scorsi il Cremlino si è detto disposto a valutare positivamente il coinvolgimento del papa con il papa discorsi di pace.

Foto di copertina: ANSA | L’ambasciatore russo in Vaticano, Alexander Avdeev

Leggi di più su Apri

Leggi anche:

You might also like