Lamborghini Huracán Sterrato, debutta primo V10 all terrain 4×4 – Prove e Novità

0

Automobili Lamborghini presenta all’Art Basel di Miami Beach la Huracán Sterrato, la supersportiva V10 nata per sfidare i terreni più impervi. Rispetto alla Huracán Evo, la Sterrato presenta una versione aggiornata del sistema ‘Lamborghini Integrated Vehicle Dynamics’, con tarature specifiche per Strada e Sport, che vede anche il debutto della modalità Rally per condizioni di scarsa aderenza sulla linea Huracán. L’aspetto esprime il carattere avventuroso dello Sterrato. L’altezza da terra è stata aumentata di 44mm rispetto alla Huracán Evo, per garantire una maggiore escursione delle sospensioni, così come la larghezza delle carreggiate anteriore (+30mm) e posteriore (+34mm).

Inoltre, la protezione sottoscocca anteriore in alluminio, i sottoporta rinforzati, il diffusore posteriore e i passaruota, oltre a proteggere la scocca, ne sottolineano la muscolosità. La presa d’aria si trova sul cofano posteriore per fornire al motore aria pulita durante la guida su strade polverose. Sotto il cofano romba il motore V10 da 5,2 litri nella versione da 610 CV e 560 Nm di coppia, abbinato al cambio doppia frizione a sette marce e alla trazione integrale a controllo elettronico con differenziale posteriore meccanico autobloccante. Progettato per offrire le massime prestazioni su fondi sterrati e sabbiosi, accelera da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 260 km/h. I dischi carboceramici sono morsi da pistoni in alluminio, 6 all’anteriore e 4 al posteriore. I cerchi da 19″ in dotazione montano pneumatici speciali Bridgestone Dueler AT002, 235/40 anteriore e 285/40 posteriore. Gli interni sono rifiniti in Alcantara Verde Sterrato. Il touch screen presenta grafiche e funzioni dedicate alla guida fuoristrada. l’inclinometro digitale con indicatore di beccheggio e rollio per misurare gli angoli di piega della vettura, la bussola, l’indicatore delle coordinate geografiche e l’indicatore dell’angolo di sterzata.
Tra i suoi servizi di bordo, Lamborghini Connect include l’integrazione con Amazon Alexa per regolare le funzioni della vettura come il clima e l’illuminazione, oltre a controllare la navigazione, le telefonate e l’intrattenimento con i comandi vocali.
Sterrato offre il sistema di telemetria connessa che consente al pilota di monitorare le proprie prestazioni e analizzare i dati attraverso l’app Unica. Possibilità di personalizzazione estetica pressoché illimitate grazie al programma ‘Ad personam’ di Lamborghini.
“Con Sterrato apriamo una nuova frontiera del piacere di guida – ha dichiarato Stephan Winkelmann, presidente e amministratore delegato -.
Abbiamo scelto di presentarla all’Art Basel di Miami perché, come un’opera d’arte d’avanguardia, la Sterrato rappresenta l’innovazione assoluta e un’inedita interpretazione del concetto di supersportiva. “La Sterrato rappresenta la nostra visione delle prestazioni all-terrain – aggiunge Rouven Mohr, Chief Technical Officer di Lamborghini – capace di coniugare in modo eccezionale l’esperienza di guida di una supersportiva con il divertimento di un’auto da rally, con emozioni mai viste prima “È emozionante vedere come il Design Lamborghini possa convivere perfettamente anche con nuove forme – sottolinea Mitja Borkert, responsabile del design Lamborghini -. Il design della Sterrato traduce la nostra tradizione supersportiva in un nuovo linguaggio stilistico con il preciso intento di creare un’esperienza di guida unica e divertente”.
La produzione della Lamborghini Huracán Sterrato, in edizione limitata di 1499 unità, inizierà a febbraio 2023.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




You might also like