“Liquidare la coop”. Cosa succederà dopo lo scandalo Soumahoro

0

Nell’ora delle interrogazioni parlamentari di questo pomeriggio c’è stato spazio anche per un’interrogazione sulle cooperative che sono gestite dai familiari di Abukabar Soumahoro, deputato di Sinistra italiana e Verdi, non indagato dalla Procura. Il deputato ha più volte affermato di essere un estraneo alla gestione delle cooperative con sede in provincia di Latina e di fatto non è interessato all’inchiesta. Il Ministro delle Imprese Adolfo Urso ha riferito alla Camera, in risposta alla domanda sulla gestione delle cooperative da parte della suocera e della sua compagna, sulla coop Karibou e Aid, informare il Parlamento sugli sviluppi e le implicazioni dell’indagine della Procura della Repubblica.

Gli Ispettori del Ministero del Lavoro”lo hanno suggerito dissoluzione” dalla cooperativa Aiuto per “irregolarità non sanabili in termini di mancanza di un vero e autentico scambio reciproco e di mancata partecipazione dei membri alla vita democratica e alle decisioni dell’istituzioneMa non solo, perché per quanto riguarda gli Aiuti, il Ministro Urso sottolinea com’è”accertata la natura di cooperativa e non di consorzio, in quanto Latina aiuti non risulta svolgere attività di coordinamento delle cooperative associate“.

Mentre per Karibou”Si è conclusa ieri l’istruttoria che ha portato alla proposta di affidamento liquidazione coatta amministrativa a causa di debiti eccessiviCosì ha dichiarato Adolfo Urso, annunciando di lavorare per “nomina i liquidatori“. La liquidazione consegue al fatto che “gli ispettori hanno trovato l’immobile chiuso al primo tentativo di ingresso, dopo una diffida hanno finalmente ottenuto l’ingresso e ottenuto la relativa documentazione dalla cooperativa Karibu“.

Ma non è tutto, perché anche Adolfo Urso ha riferito alla Camera di una relazione del ministero dell’Interno sull’operato della Prefettura di Latina che “negli anni dal 2017 al 2019, dopo 22 ispezioni, era di ca 491.000 euro di multa alla cooperativa Karibù. E che negli anni 2018-2022, dopo 32 ispezioni, sono state comminate sanzioni agli Aiuti per un importo complessivo di circa 38.000 euroCifre elevate che si aggiungono ad altre disposizioni comunicate dalla Segreteria del Lavoro in merito all’operato dell’Ispettorato del Territorio di Latina, che “ha ricevuto 20 richieste di intervento nei confronti delle cooperative interessate e attivato la procedura di conciliazione monocratica per il riconoscimento dei compensi da corrispondere ai dipendenti“.

Sul finanziamento, invece, il ministro Urso ha spiegato: “Dal mio dicastero segnalo che il supporto è stato fornito dal Fondo di garanzia per le PMI per un totale di circa 55.000 euro per il 2020 e circa 55.000 euro per il 2021“.

You might also like