“Lo schiaffo a Chris Rock? Era rabbia repressa”

0


Mi scuso dopo il colpo – Il suo recente passato pesa sul futuro di Will Smith. Intervistato da Trevor Noah al “Daily Show”, l’attore ha parlato della “rabbia repressa” che lo ha portato a prendere a pugni Rock sul palco degli Oscar: “È stata una notte terribile, ho passato un brutto momento, ma questo non giustifica quello che ho fatto. C’erano molte sfumature e complessità, ma alla fine ho perso la testa”, ha aggiunto Will Smith. Tra le complessità, quella di un ragazzino che ha visto il padre picchiare la madre, come è successo al piccolo Smith: «Tutto questo è venuto alla luce in quel momento, ma io non voglio essere quella persona».

Paura del nuovo film – Will Smith parla delle paure che circondano il nuovo film. “Capisco perfettamente se qualcuno non si sente pronto per andare a vederlo”, ha detto del film l’ex “Man in Black” di Fox 5 Kevin McCarthy. Il vincitore dell’Oscar per “King Richard: A Winning Family” sperava che il pubblico e i suoi colleghi di Hollywood guardassero oltre la sua presenza nel film per far risplendere il lavoro del resto della troupe: “Spero che il materiale, la forza del film, vince la sua attualità. Spero che il bene che questo film porta apra i cuori delle persone, almeno per riconoscere e sostenere gli incredibili artisti che ci hanno lavorato”. Il film è il primo di Will Smith dopo lo scandalo.


You might also like