“Non appartengo a nessuno, schiaffo alla Rai – Libero Quotidiano

0

Sergio Friscia ha rilasciato una lunga intervista tvblog.itin cui ha parlato del suo attuale lavoro in Striscia la notizia ma anche dal passato in Rai. Innanzitutto il conduttore del Tg satirico di Canale 5 ha affermato che lui e Roberto Lipari sono «una delle tante scommesse fatte da Antonio Ricki”. “Non siamo una coppia – ha spiegato – apparteniamo a generazioni diverse, siamo molto diversi, ma quando è nata l’idea di lavorare insieme a Roberto ne sono stato subito molto convinto, sapevo che avrebbe funzionato”.

Ma perché si candida?  Bonaccini, trasferta clamorosa a Striscia

Friscia ha iniziato con il Rai, ma è a Mediaset che se ne rende pienamente conto: “Per tanti anni sono stato considerato un uomo Rai. È vero, sono cresciuto in Rai, ho anche condotto Castrocaro, Pomeriggio con la famiglia, ma quello che mi ha offerto una promozione è stato Ricci. Ero apparso su Canale 5 solo una volta, poi solo telefilm e fiction. Non lo so, forse la Rai non ha pensato di servirmi meglio…” Viale Mazzini è sottovalutato? “Non lo so, Non posso conoscere le ragioni dell’azione della Rai. La Rai mi chiama ancora oggi, perché sa che il pubblico mi vuole bene e forse per questo gli ascolti salgono. Non ho motivazioni politiche, non ho amicizie. Umanamente, dopo aver dato tanto, ci si aspetta che qualcuno se ne accorga e te lo faccia notare. Ma, ripeto, questo non dipende da me”.

Mandiamogli i missili e andiamo avanti... Scherzo forte a Striscia

Friscia, inoltre, ha svelato di non temere ripercussioni dalla Rai per via di alcuni turni in cui Striscia la notizia attacca Viale Mazzini: “Non sono di nessuno. Sono un essere pensante, ma a Striscia sono al servizio della trasmissione che denuncia quando qualcosa non va. Ricci inoltre non ha mai avuto problemi ad attaccare Mediaset o Berlusconi, è una persona libera e trasparente. Quindi no, non sto ponendo il problema.

You might also like