Nuovo direttore a Zaporizhzhia. Mosca: ‘Non ce ne andiamo’ – Mondo

0

Yury Chernichuk, ex ingegnere capo dell’agenzia nucleare ucraina Energoatom, è stato nominato nuovo direttore della centrale nucleare di Zaporizhzhia dalle autorità russe che controllano l’impianto nella città di Energodar. Lo ha annunciato Renat Karchaa, consigliere di Rosenergoatom, l’agenzia moscovita che gestisce le centrali nucleari. “Non ci sono segni del nostro ritiro dalla centrale elettrica di Zaporizhzhia o da Energodar”, ha detto Karchaa in un’intervista a Rossiya 24 trasmessa dall’ufficio di Interfax.

Kiev, russi trafiggono a colpi di proiettile il museo d’arte di Kherson – Al mattino, le truppe russe hanno crivellato di proiettili il Museo d’arte regionale di Kherson, ha dichiarato il vicepresidente del consiglio regionale Yuriy Sobolevskyi, citato da Ukrinform. “Il Museo d’arte regionale di Kherson Oleksiy Shovkunenko è stato colpito questa mattina. L’edificio è stato danneggiato: le finestre erano rotte, i muri crivellati”, ha detto. In precedenza, i reperti più preziosi erano stati rubati dai musei della città dell’Ucraina meridionale – hanno rivelato gli amministratori regionali. In particolare, circa l’80% della collezione è stata rubata dal museo d’arte.

La Russia quest’anno sta perdendo centomila soldati e “Dio sa quanti mercenari”: Così ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante il suo discorso serale di ieri, come riportato da Unian. Nonostante le perdite, le truppe russe stanno ancora cercando di avanzare nel Donbass (est) e vogliono spostarsi a sud. “Ma manteniamo la difesa e, cosa più importante, non permettiamo al nemico di realizzare le sue intenzioni – ha proseguito -. Hanno detto che avrebbero conquistato Donetsk: in primavera, estate, autunno. Inizia l’inverno… ogni giorno perdono centinaia di soldati mobilitati e mercenari”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA