Paola Egonu, divorzio con il Vakifbank Istanbul, il Vero Volley ci pensa- Corriere.it

0

A partire dal Pierfrancesco Catucci

Secondo un sito specializzato turco, la società allenata da Guidetti ingaggerà Boskovic a fine stagione al posto dell’azzurro. Tornerebbe sul mercato

La certezza, ad oggi, che il 9 febbraio Paola Egonu sarà sul palco dell’Ariston per co-condurre insieme ad Amadeus la terza serata del Festival di Sanremo. Per il resto, dall’avventura in Turchia con il Vakifbank Istanbul in estate, la nazionale – tra Nations League, Campionato Europeo (con la partita inaugurale all’Arena di Verona) e torneo di qualificazione olimpica – ha almeno un punto interrogativo. Sì, perché se le parole del presidente federale Giuseppe Manfredi valgono per il suo futuro in azzurro (magari riposa durante la Nations League, ma per il resto ci sarà), sulla maglia che indosserà il prossimo anno è spuntato un taglio.

Lo scorso anno Egonu ha firmato un contratto con Vakifbank che scade il 30 giugno 2023 ed esercita un’opzione di proroga il 31 marzo. Dalla Turchia, il sito specializzato voleybolmagazine.com rilancia le notizie del club allenato Giovanni Guidetti penserebbe di tornare in quel ruolo. Il suo contratto, invece, scade a giugno Tijana Boskovic, l’opposto dell’Eczacibasi (altra squadra di Istanbul) e della Serbia campione del mondo. È chiaro che in casa Vakif adesso è il momento di affrontare la riflessione, ma nulla è ancora deciso. Da Istanbul c’è un Egonu che si è ben integrato nel gruppo squadra, ma i risultati delineano una stagione che stenta ancora ad iniziare.

La squadra turca ha perso la finale del Mondiale per Club contro il Conegliano, secondo in campionato (appena dietroEczacibasi), Vakif ha perso anche la finale di Supercoppa con il Fenerbahce e in Champions League ha perso a sorpresa l’ultima partita casalinga contro i tedeschi del Potsdam, pur mantenendo la testa del girone a pari punti con il Novara. Una stagione di altissimo profilo in qualsiasi club, non quella che dominava in ogni campionato. Se dovesse lasciare il Vakifbank a fine campionato, nonostante la situazione sia ancora molto instabile, due suggerimenti sembrano i più plausibili. La prima – la più semplice – porterebbe infatti a uno scambio di opposti tra Vakif ed Eczacibasi, una delle poche squadre in grado di garantire l’alto ingaggio dell’azzurro.

Un’altra proposta arriva dall’Italia. Quest’anno il La vera pallavolo è iniziato il passaggio che porterà la squadra dal Monza al Milan. Il club ha già preso il nome del capoluogo lombardo, ha giocato la sua prima partita nell’Allianz Cloud e, a partire dalla prossima stagione, si trasferirà definitivamente nell’impianto recentemente costruito sulle ceneri del vecchio Palalido. Dopo la finale scudetto dello scorso anno, il gol proclamato dal presidente Alessandra Marsari per questa stagione tornare alla battaglia per lo scudetto e raggiungere almeno le semifinali di Champions League. Quindi alzare di nuovo l’asticella l’anno prossimo. Da qualche giorno circolano voci sull’intenzione di Vero Volley (che in realtà è già ad un livello superiore) di organizzare la prossima edizione del Mondiale per Club a Milano. Quale biglietto da visita migliore di Paola Egonu in campo per spingere oltre le ambizioni di un club vincente?

25 gennaio 2023 (modifica 25 gennaio 2023 | 17:41)

You might also like