Perdite russe in Ucraina, l’imboscata del battaglione di Kiev brucia la postazione nemica – Il Tempo

0

Giada Oricchio

“Dobbiamo superare questo inverno. La situazione è difficile, ma stiamo vincendo”. La guerra in Ucraina è giunta al suo 280° giorno e il presidente Volodymyr Zelensky ha fatto il punto della situazione in un lungo post su Telegram: “Quest’anno la Russia perderà centomila suoi soldati e solo Dio sa quanti mercenari. La situazione al fronte è difficile. Nonostante le ingenti perdite russe, gli occupanti stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk (ieri 5 vittime, ndr), penetrare nella regione di Luhansk, spostarsi nella regione di Kharkiv e programmare qualcosa a sud”. La resistenza continua: “Non permettiamo al nemico di raggiungere i suoi obiettivi. L’Ucraina resisterà. E il mondo farà tutto il possibile per assicurare alla giustizia tutti i colpevoli di questa guerra criminale”, ha scritto il numero uno del governo di Kiev. Parole riflesse in alcuni video di propaganda pubblicati dal canale Twitter @TpyxaNews, dove il battaglione “Skala” incendia e incendia un posto di osservazione degli invasori nelle campagne meridionali del Paese attaccato da Putin il 24 febbraio.

In precedenza, Zelensky ha incontrato la cantautrice ucraina Jamala, vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2016, e ha detto: “È importante per noi superare questo inverno. Possiamo vincere e vinciamo. Ma senza l’aiuto degli Stati Uniti, leader nel sostenere l’Ucraina, di cui avremo bisogno in futuro, le cose non sarebbero andate così”. Intanto, nella notte tra il 29 e il 30 novembre, un missile russo ha colpito un distributore di gas sito nel distretto sud-orientale di Zaporizhzhia L’incendio è stato rapidamente spento, ma i residenti hanno esaurito il gas metano.

Patriota, cresce la pressione dell'Ucraina sulla Nato: servono sistemi di difesa aerea


You might also like