Phil Spencer ci ha passato quasi 200 ore in 2 settimane? – Multiplayer.it

0

Sopravvissuti ai vampiri è la nuova droga del gioco, chiunque abbia provato anche solo un gioco del fenomenale indie di Poncle può benissimo attestare questa affermazione, ma sembra che questo abbia colpito particolarmente duramente Phil Spencer, il capo di Xboxche sembra essere quasi finito 200 ore di gioco nelle ultime due settimane.

I numeri provengono direttamente dall’account Xbox di Phil Spencer, secondo quanto riportato dal sito TrueAchievement, che tiene traccia degli utenti in base ai dati ufficiali dei gamertag sui server Xbox.

Tuttavia, si potrebbe pensare che sia uno errore: 193 ore in due settimane sono più di 10 ore di gioco al giorno e francamente, anche vista la grande passione di Phil Spencer per i videogiochi, è difficile immaginare che un dirigente Microsoft nella sua posizione senior possa passare tutto quel tempo a giocare.

È vero che Vampire Survivors è una specie di idromassaggio da cui si fa fatica ad uscire se si entra nel meccanismo, ma siamo propensi a ritenere che ci sia un problema di rilevazione delle ore effettive di gioco, forse legato alla fruizione del titolo in cloud tramite piattaforme mobile o con un conteggio che presuppone che l’applicazione rimanga aperta in background.

Naturalmente la domanda non ha mancato di suscitare divertite reazioni, come si legge sul forum di NeoGAF. C’è ora chi spiega perché non ci siano grandi titoli first party in uscita a fine 2022, visto che il capo di Microsoft Gaming passa tutto il giorno a occuparsi di Vampire Survivors, collegando questa iperattività di Spencer al gioco di Poncle con la progressione apparentemente negativa di il caso dell’acquisizione di Activision Blizzard da parte dell’antitrust in quanto non ha tempo per tenere il passo con il caso poiché deve livellare ancora e ancora.

Uno scherzo, certo, ma fino a un certo punto, perché Vampire Survivors va preso con moderazione, come abbiamo riportato anche nella nostra recensione.

You might also like