Piovono critiche su Berrettini: la risposta del tennista è da applausi

0

Le immancabili critiche a Matteo Berrettini arrivano dopo la netta sconfitta nel doppio di Coppa Davis contro il Canada, al fianco dell’amico Fabio Fognini. Il tennista romano, però, ha risposto così.

L’avventura diItalia in Coppa Davis 2022 finì in modo sfortunato e non redditizio. Colpa della semifinale persa dal gruppo azzurro contro le rivali della Canadapoi incoronato campione del torneo contro l’Australia in finale.

Matteo Berrettini – Tennispress.it

Pietà. Perché l’Italia ci ha creduto chiaramente dopo aver sconfitto la forte delegazione americana. Il torneo di Malaga sembrava a portata di mano, anche dopo il successo di Lorenzo Sonego su Denis Shapovalov che aveva ingannato tutti.

Una delle critiche principali è stata la scelta del capitano non giocatore Volandri a cui affidarsi a sorpresa Matteo Berrettini in doppio, la sfida decisiva tra azzurri e canadesi per il passaggio in finale. Sorprendentemente, il tennista romano, che non era nelle migliori condizioni, ha avuto compagnia Fabio Fognini.

Le parole di Berrettini dopo le critiche ricevute in Coppa Davis

Secco 2-0 in favore del Canada nel doppio. Il tandem canadese composto da Felix Auger-Aliassime e Vasek Pospisil si è assicurato la qualificazione alla finale battendo senza troppi sforzi Berrettini e Fognini.

L’infortunio di Bolelli, che contro gli USA aveva formato un’ottima coppia con Fognini, ha aperto le porte al rientro forzato di Berrettininonostante soffra da giorni di problemi ai piedi, soprattutto nella fase di appoggio.

Berrettini e Fognini
Berrettini e Fognini (foto Ansa)

Il tennista, attualmente numero 16 del ranking ATP, è intervenuto in conferenza stampa rispondendo alle critiche piovute su di lui e sull’Italia dopo il ko in Coppa Davis:Ho davvero sforzato la mia mente per pensare in modo positivo, è stato difficile da gestire mentalmente. Ho provato, sono andato a lavorare, non mi sono pentito di aver giocato. Il team ha ritenuto che questa fosse la soluzione migliore”.

“Anche se è stato difficile, sono orgoglioso. Non devi nasconderti dietro un dito; So di poter giocare molto meglio di così; quello che Volandri mi ha chiesto è stato di metterci il cuore e dare quello che avevo. Ovviamente mi sono sentito meglio nella mia carriera, ma in Davis quello che serve è dare il massimo. Nonostante tutto ci siamo andati vicini, ma stiamo gettando ottime basi per il futuro“.

I risultati di Matteo Berrettini nel 2022

Il 2022 si è rivelato non essere un brutto anno per Matteo Berrettiniche ha iniziato la stagione alla grande 6° posto nella classifica ATP. Ha ottenuto la sua prima vittoria in un torneo a Stoccarda, dove aveva già vinto nel 2019 e di fatto è diventato il terzo tennista italiano più vincente di sempre, dietro a Panatta e Fognini.

Berrettini ha poi trionfato nel torneo Regine ha sconfitto Andy Murray in finale, ma ha dovuto partecipare all’edizione annuale di Wimbledondove è stato visto come uno dei favoriti per la finale a causa della contaminazione da Covid-19.

Problemi con il piede sinistro lo hanno trattenuto per la seconda parte dell’anno, costringendolo ad arrendersi a Casper Ruud nel corso degli anni Stati Uniti aperti e in finale sul cemento Napolivinta dal connazionale Musetti.

You might also like