proroga del termine al 31 gennaio 2023

0

Il termine per la presentazione dell’autodichiarazione di aiuto di Stato è stato prorogato al 31 gennaio 2023. Lo aveva previsto l’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 29 novembre 2022, sottolineando che alcuni professionisti preposti al deposito dovranno presentare entro il scadenza del 30 A novembre 2022 le autodichiarazioni a nome dei propri contribuenti assistiti hanno incontrato difficoltà nell’accedere alla sezione trasparenza del Registro nazionale aiuti di Stato (RNA), operazione utile per reperire le informazioni necessarie alla compilazione delle autodichiarazioni stesse.

Con provvedimento del 29 novembre 2022, il estensione del termine di presentazione dell’autodichiarazione per il aiuto di Stato.

Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prot. no. 143438 del 27 aprile 2022 sono definite modalità, condizioni di presentazione e contenuto dell’autodichiarazione a sostegno della Sezione 3.1 e della Sezione 3.12 della Comunicazione 2 della Commissione Europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final, recante il “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza Covid-19” (Temporary Framework for ), come modificata dalla comunicazione C(2021) 564 del 28 gennaio 2021.

Poi, con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prot. no. 233822 del 22 giugno 2022 il termine dell’art presentazione dell’autodichiarazioneinizialmente fissato per il 30 giugno 2022, è stato prorogato al 30 novembre 2022.

Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prot. no. 398976 del 25 ottobre 2022, il modello di autodichiarazione è stato adeguato per facilitarne la compilazione.

A tal proposito, alcuni professionisti incaricati di depositare, entro il termine del 30 novembre 2022, le autodichiarazioni per conto dei contribuenti che assistono, hanno incontrato difficoltà nell’accedere alla sezione trasparenza del Registro nazionale aiuti di Stato (RNA), operazione utile per reperire le informazioni necessarie alla compilazione delle autodichiarazioni.

Pertanto, al fine di garantire agli utenti la fruibilità dei servizi disponibili sul portale RNA, il nuovo provvedimento ha modificato il provvedimento del Direttore dell’Amministrazione Finanziaria del 27 aprile 2022, il quale prevede che la predetta autodichiarazione debba essere presentata entro 31 gennaio 2023 anziché entro e non oltre il 30 novembre 2022.

Inoltre, il provvedimento proroga anche il termine per il pagamento degli importi eccedenti i limiti dei massimali di cui ai punti 3.1 e 3.12 del Quadro Temporaneo.

A cura degli editori

Copyright © – Riproduzione riservata

You might also like