Recupero settima giornata: San Giobbe in trasferta a Chieti

0

Recupero dalla settima giornata di campionato in cui il San Giobbe sfiderà il Chieti al PalaTricale mercoledì 30 novembre alle 20:30. La partita, inizialmente prevista per il 13 novembre, è stata rinviata a causa della convocazione in nazionale dell’olandese Dylan Van Eyck. Sarà il terzo incontro tra le due squadre: nei due precedenti vince ciascuna; in entrambi i casi a favore dell’ospite. La partita, arbitrata da mister Vita di Ancona (An), Maschietto di Treviso (Tv) e Picchi di Ferentino (Fr), è visibile con abbonamento LNP Pass. La partita è stata presentata dall’allenatore dell’Umana San Giobbe, Giovanni Bassi.

Quali cose positive puoi portare via da Pistoia? “Siamo riusciti a competere con quella che attualmente è la migliore squadra del campionato. Questo il commento principale della partita di domenica. il distacco nel finale è eccessivo i ragazzi hanno lottato, hanno rispettato il piano di gioco e siamo riusciti a portarla dove volevamo ma con quelle percentuali è davvero dura portare a casa una partita contro un avversario come il Pistoia e in una struttura come il PalaCarrara”.

Ora un periodo molto intenso con alcune partite ravvicinate. “Sapevamo che stavamo attraversando questo periodo, ma è da agosto che stiamo lavorando per farci trovare pronti e penso che possa essere una buona spinta per i ragazzi. Avere così tante partite di fila significa che possiamo andare ancora più a fondo nei guai a venire .” la competizione.”

E sarà anche la prima di una serie di sfide per gli ex dello scorso anno. “Come ho detto su Musso, sono molto legato anche ad Ancellotti. Sta facendo molto bene a livello personale e questo mi rende molto felice. Non vedo l’ora di rivederlo, sarà strano giocare contro di lui”. ” ma questo è il nostro lavoro”.

Che squadra è il Chieti? “Il Chieti è una squadra che potrebbe avere una classifica migliore. Numericamente il miglior attacco del campionato, con tante armi che possono far male. Difensivamente un po’ meno, ma questo è per lo stile di gioco. Dovremo stare attenti. “

Cosa è necessario fare? “Ci vorrà un gioco molto attento, se li lasciamo correre in casa sarà difficile fermarli. In fase difensiva dovremo fare ancora una prova di sacrificio, prestando attenzione ai dettagli durante i quaranta minuti e cercando di gestire il ritmo. all’attacco. Sapere quando correre e quando invece rallentare un po’”.

You might also like