Rieti, il sindaco Sinibaldi «cacciato di casa» dalla compagna. Ma lui smentisce: «Abbiamo fatto pace»

0

Il sindaco di Rieti, Daniele Sinibaldie il suo compagno Marta Ciferi si dice che attualmente vivano in case separate. “Lo ha cacciato per due settimane”, dicono nel villaggio. Secondo gli addetti ai lavori, i due al momento non hanno intenzione di tornare sotto lo stesso tetto. È l’ultimo aspetto della vicenda che ha fatto notizia domenica scorsa, quando lei ha pubblicato in piena notte un messaggio sulla sua bacheca Facebook (poi cancellato) invitandolo a tornare a casa. Lui però smentisce: “Abbiamo fatto pace – dichiara alla Dire bureau -, mia moglie si è sbagliata, pensava di mandarmi un messaggio privato, invece l’ha pubblicato in bacheca e poi l’ha subito cancellato”.

Rieti, finisce sui social e fa il giro del web un messaggio della moglie del sindaco Sinibaldi: “Sono a casa da sola con un bambino…”

Posta scandalo

Per chi non lo sapesse – e saranno davvero pochi visto che la vicenda è diventata virale nel giro di poche ore – la compagna del sindaco ha scritto al marito alle 3 di domenica: «Quando hai finito di festeggiare, potresti provare a richiamarmi quando hai un minuto perché sono a casa da solo con un bambino di un anno.». Un post social (sbagliato o vendetta?) che è stato cancellato dopo 3 ore. Ma l’eliminazione del post non ha aiutato. È diventato virale il rimprovero sui social al sindaco di Fratelli d’Italia in piena notte.

Commento del sindaco

Entrambi oggi hanno voluto rispondere alla vicenda su Facebook e spiegare cosa è successo. «Da qualche ora sembra che molti si interessino alla mia vita privata», osserva Sinibaldi. – Purtroppo in tutte le famiglie capitano incomprensioni, sicuramente non volute, ma non avrei mai pensato che qualcuno volesse farne una questione nazionale. Ora, però, è fondamentale per noi riportare un po’ di serenità in famiglia. Pertanto, mi auguro che d’ora in poi tutti abbiano la sensibilità di rispettare il carattere privato di questa vicenda, anche e soprattutto evitando il coinvolgimento di nostro figlio, che ha la precedenza sulla pace sia per me che per Marta”.

Il sindaco di Rieti e lo sfogo dopo il post su Facebook della moglie: “È una storia che è andata ben oltre”

Replica sociale

E anche il commento in un post arriva dal diretto interessato Marta Ciferi. “Sinceramente – scrive Ciferri in un post su Facebook – non avrei mai pensato che il mio post potesse provocare questa risonanza mediatica e attenzione della stampa. Ringrazio in ogni caso chi ha voluto dimostrarmi vicinanza, perché non mi sono sentito giudicato ma compreso. Tutti hanno avuto un litigio con il proprio partner, ma purtroppo la fama pubblica non aiuta in questo, come mostra il clamore inaspettato. In ogni caso, vorrei riportare le cose nel clima familiare, anche per affrontarle con più serenità”.

You might also like