Sembra fantascienza ma è realtà: la Terra, la Luna e la navicella Orion in una foto spettacolare

0

Il 28 novembre, la navicella Orion ha raggiunto il punto più lontano dalla Terra previsto dalla missione Artemis I, 432.210 km, stabilendo un nuovo record per un veicolo spaziale progettato per trasportare esseri umani. Per celebrare il traguardo, così come il completamento della prima metà della missione di 25 giorni, la NASA ha trasmesso in live streaming il feed dalla telecamera installata su uno degli array solari di Orion, fornendo scorci spettacolari del sistema Terra-Luna e del veicolo spaziale stesso che sa quasi di fantascienza.

Apri originale

La missione Artemis I è stata finora un grande successo e il veicolo spaziale si è comportato bene. La NASA ha sottolineato come l’accensione dei motori inizialmente prevista per la giornata del 28 novembre sia stata in definitiva superflua proprio per la precisione della traiettoria che Orion sta seguendo. Il veicolo spaziale è posto in una certa orbita retrograda distante, scelta per la sua stabilità. Le buone prestazioni di Orion fino ad oggi hanno convinto i responsabili della missione ad aggiungere ulteriori test al programma della missione per caratterizzare meglio la risposta termica e il sistema di propulsione del veicolo spaziale, in vista del prossimo volo con equipaggio di Artemis II. Uno dei test più importanti dell’intera missione sarà il rientro nell’atmosfera terrestre, verificando la tenuta dello scudo termico all’incredibile velocità di circa 40.000 km/h.

Nel video in alto è possibile guardare le immagini in diretta dalla navicella e seguire le prossime trasmissioni.

You might also like