Serie A – Dybala inguaia la Juventus sulla manovra stipendi: “Il comunicato non corrisponde con gli accordi presi”

0

Uno studio tira l’altro. Dopo il clamoroso -15 inflitto alla Juventus, scontato nel campionato in corso, per l’affare di plusvalenze eccessive, una nuova sanzione potrebbe colpire il club bianconero. In questo caso si parla di “manovra salariale” con la Juve che aveva preso accordi con i propri giocatori nessun pagamento mensile a causa della pandemia – nel 2020 – e del campionato sospeso. Resta da vedere se la Juventus si sia effettivamente attenuta a questi accordi: vedi il caso Ronaldo. C’è poi il problema della mancata comunicazione: gli accordi presi dovevano essere scritti su carte federali e inviati alla Figc. Insomma, anche in questo caso un pasticcio che potrebbe valere un altro -15 di classifica. In serata l’ex non ha certo aiutato la causa bianconera Dybalà. L’argentino ha parlato anche di altri accordi rispetto a quanto comunicato a suo tempo dalla Juventus.

Classifiche e risultati

Una competizione

Juve, caos salari: c’è un altro -15? E 16 giocatori rischiano di essere fermati

5 ORE FA

Le parole di Dybala

Quello che ricordo è quello che è uscito in un comunicato stampa. Molte persone pensavano che avessimo rinunciato a quattro mesi di fidanzamento e nessuno all’epoca sapeva che ci saremmo presi tre mesi ma avremmo pagato dopo. Leggere il comunicato non è l’accordo che abbiamo raggiunto. Dice che rinunciamo a quattro mensilità, ma non dice che avevamo già un accordo sulle tre mensilità, che erano fisse. [Paulo Dybala a Sportitalia]

Non c’era accordo per perdere 4 mesi di coinvolgimento

La proposta era di non ricevere lo stipendio per quattro mesi. Non ricordo esattamente in quali mesi… Non eravamo d’accordo perché non volevamo rinunciare a tanti mesi. L’accordo era che avremmo ricevuto tre di quei quattro mesi nella prossima stagione e uno che avremmo lasciato per solidarietà. Quando ci hanno chiesto di rinunciare per quattro mesi, siamo rimasti sorpresi e molti di noi hanno detto di no. Abbiamo riportato quattro stipendi per quell’anno. Tre ci hanno pagato con certezza, senza condizioni, l’anno successivo e ne abbiamo lasciato uno per solidarietà. Questo è l’accordo finale. Ricordo che prendemmo la decisione di decidere insieme, cioè se accettare o meno la proposta, ma di fare tutto insieme. Non ricordo di averne parlato personalmente con Paratici e Nedved

Parole che di certo non aiutano la difesa bianconera…

Allegri: “Resto allenatore della Juve. Nei guai bisogna…”

Una competizione

Arrivabene: ‘Dybala? Applicazioni troppo costose per la Juventus’

27/12/2022 ALLE 13:28

Una competizione

Dybala: “Manovra salariale? Dicevano che poteva aiutare con il prolungamento”

02/12/2022 ORE 13:14

You might also like