Serie A – Juventus: anche Allegri e Cherubini volevano dare le dimissioni. Il no di Agnelli: cos’è successo

0

Anche Massimiliano Allegri e Federico Cherubini erano pronti a dimettersi dai rispettivi incarichi se necessario: lo rivela La Gazzetta dello Sport, secondo cui lunedì sera, dopo l’annuncio della notizia delle dimissioni in massa, l’allenatore e direttore sportivo bianconero annunciati al pubblico dal cda della Juventus, avrebbero mostrato la volontà di farsi da parte di fronte all’ormai ex presidente Andrea Agnelli, che per tutta risposta avrebbe invitato il tecnico e il direttore sportivo non solo a restare, ma a provare a concludere la stagione sportiva vincendo un trofeo. Una mossa, quella di Agnelli, sostenuta da John Elkann che – come nota il quotidiano milanese – “ha voluto puntare sulla continuità del campo sportivo almeno fino all’estate“.

La reazione dei giocatori, tra shock e incredulità

Una competizione

Del Piero sulla Juve: “Momento choc. Entrare in società? È presto…”

40 MINUTI FA

Dopo aver conquistato la piena fiducia di Agnelli ed Elkann, ieri Agnelli e Cherubini sono stati al telefono (martedì, ndr) per rassicurare diversi giocatori, a cominciare dai senatori, ovviamente. Secondo la Gazzetta dello Sport, il gesto del tecnico e del direttore sportivo è stato molto apprezzato dai calciatori che, scossi palesemente dal terremoto di lunedì notte, avevano bisogno di rassicurazioni: molti di loro sono lontani da Torino (divisi tra il Qatar Mondiali e periodo di ferie) e ha seguito con sospetto le notizie dall’Italia.

Allegri e Cherubini sono dunque alla guida della gestione sportiva della squadra almeno fino a giugno e, scrive la Gazzetta dello Sport, non è da escludere che i due – alla luce dell’addio di Nedved – decidano di “rafforzamento dello staff dirigenziale della prima squadra con un’altra figura calcistica già presente nel club. Un nome è quello di Marco Storari, ammesso che l’ex portiere decida di continuare dopo le dimissioni di Agnelli“.

Mohammed Kudus, il burlone del Ghana: Juve nel futuro?

Una competizione

La FIGC apre l’inchiesta sulla Juventus: quali sono i bianconeri in pericolo

11 ORE FA

Una competizione

Allegri: “Tra me e Andrea Agnelli rimane amicizia”

13 ORE FA

You might also like