Ucraina Russia, news sulla guerra di oggi | Zelensky: «È importante superare l’inverno, stiamo vincendo»

0

da Editori stranieri

Il telegiornale di mercoledì 30 novembre in diretta.

• La guerra in Ucraina ha raggiunto il suo 280° giorno.
• Nel giorno in cui viene ritirato l’emendamento che proroga di un anno la fornitura di armi a Kiev, Mosca provoca l’Italia: Lince distrutta. Ma la foto dell’auto blindata consegnata all’esercito ucraino è falsa.
• Medvedev attacca la Nato: l’organizzazione criminale deve essere sciolta
• Kiev denuncia: navi da guerra russe nel Mediterraneo
• Gli Stati Uniti non escludono l’invio di missili Patriot.
• Stoltenberg: Putin usa l’inverno come arma.

09:27 – Von der Leyen: istituiremo un tribunale ad hoc per i crimini russi

La Russia deve pagare per i suoi atroci crimini. Collaboreremo con il Tribunale penale internazionale e contribuiremo all’istituzione di un tribunale specializzato per processare i crimini della Russia. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Con i nostri partner, faremo pagare alla Russia la devastazione che ha causato, con i beni congelati degli oligarchi e i beni della sua Banca centrale, ha detto von der Leyen su Twitter.

08:55 – Nuovo attacco a Zaporizhia: colpito un punto di distribuzione del gas

Nella notte nuovo attacco dell’esercito russo nel distretto sud-orientale di Zaporizhzhia: un razzo ha colpito un sito di distribuzione del gas provocando un incendio. è stato rapidamente chiuso, ma tre strade erano senza gas, ha detto il capo dell’amministrazione militare regionale, Oleksandr Starukh.

08:30 – Zelensky: la Russia perderà 100.000 soldati quest’anno

Quest’anno la Russia perderà 100.000 dei suoi soldati e dio solo sa quanti mercenari. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha scritto su Telegram. La situazione al fronte è difficile. Nonostante le massicce perdite russe, gli occupanti stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk, entrare nella regione di Luhansk, trasferirsi nella regione di Kharkiv e stanno pianificando qualcosa a sud, ha scritto Zelensky. Ma resistiamo e, cosa più importante, non permettiamo al nemico di raggiungere i suoi obiettivi. Dissero che avrebbero conquistato la regione di Donetsk in primavera, estate e autunno. L’inverno sta già iniziando questa settimana, lì hanno disperso il loro esercito regolare, ogni giorno perdono centinaia di mobilitati e mercenari, ha scritto ancora Zelenskyj, aggiungendo che l’Ucraina resisterà. E il mondo farà tutto il possibile per garantire che tutti i colpevoli di questa guerra criminale siano assicurati alla giustizia.

08:29 – Bombe russe su Donetsk, 5 civili uccisi

Cinque civili sono stati uccisi e altri 15 feriti nel bombardamento russo di ieri nella regione di Donetsk nell’Ucraina orientale, ha detto il capo dell’amministrazione militare regionale, Pavlo Kyrylenko, su Telegram su Telegram, come riportato da Ukrinform. Il 28 novembre 2022 i russi hanno ucciso cinque civili nella regione di Donetsk: due a Bakhmut, due a Drobysheve e uno a Lyman. Altre quindici persone sono rimaste ferite, ha scritto Kyrylenko, osservando che ora è impossibile ottenere il numero esatto delle vittime a Mariupol e Volnovakha.

08:24 – Zelensky: importante per superare questo inverno, vinciamo

Per noi è importante superare questo inverno. Possiamo vincere e vinciamo. Ma senza l’aiuto degli Stati Uniti, leader nel sostenere l’Ucraina, di cui avremo bisogno in futuro, sarebbe stato molto difficile per noi. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky incontrando la cantautrice ucraina Jamala, vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2016, che si recherà negli Stati Uniti per partecipare ad eventi culturali e incontrare alti funzionari statunitensi. Con Jamala abbiamo parlato del fatto che i segnali di personaggi famosi della cultura e dell’arte hanno sicuramente un impatto nel mondo, aggiunge.

08:22 – Kiev: 720 soldati russi ricoverati a Donetsk

Più di 720 soldati russi feriti sono stati ricoverati negli ospedali della città occupata di Donetsk la scorsa settimana, e nella città di Horlivka i russi hanno limitato l’accesso dei civili a uno degli ospedali, ha detto lo stato maggiore dell’esercito ucraino in una nota. rapporto quotidiano pubblicato questa mattina. Lo riportano i media ucraini. La scorsa settimana, più di 720 soldati feriti delle unità delle forze di occupazione russe sono stati trasferiti in strutture mediche nella città temporaneamente occupata di Donetsk, afferma il rapporto. E nella città temporaneamente occupata di Horlivka, uno degli ospedali civili è stato trasformato in un ospedale militare, dove l’accesso dei civili è limitato e solo il personale medico può vedere i pazienti, continua lo Stato Maggiore. Nel frattempo, l’aeronautica militare ucraina ha effettuato 15 attacchi alle aree a maggiore concentrazione di personale, armamenti ed equipaggiamenti militari russi e due attacchi alle postazioni dei sistemi missilistici antiaerei a Mosca. Inoltre, ieri le forze di Kiev hanno respinto le offensive russe nei pressi di sei insediamenti nelle regioni di Donetsk e Lugansk. In particolare, gli attacchi russi furono respinti vicino a Stelmakhivka a Lugansk e Bilohorivka, Marinka, Bakhmutske, Pervomaiske e Nevelske a Donetsk.

08:10 – Zelensky: i russi stanno pianificando qualcosa nel sud

Nonostante le enormi perdite russe, gli occupanti stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk, prendere piede nella regione di Luhansk, trasferirsi nella regione di Kharkov. Stanno progettando qualcosa nel sud, ha detto Vlodymyr Zelensky nel suo consueto rapporto notturno. Ma resistiamo e, soprattutto, non permettiamo al nemico di realizzare le sue intenzioni, ha aggiunto il presidente ucraino.

07: 56 – Tajani: mandiamo un messaggio alla Russia, la NATO proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina

Come NATO, dobbiamo proteggere tutti i paesi dei Balcani occidentali e i paesi limitrofi dell’Ucraina: ora è importante lavorare insieme, perché l’unità è la cosa più importante e mandare un segnale chiaro alla Russia: che siamo pronti a proteggere questi paesi. Così il ministro degli Esteri Antonio Tajani ha espresso il suo arrivo nel secondo giorno della riunione ministeriale Nato. Serve più Europa nei Balcani occidentali, questa è la nuova strategia dell’Italia. La stabilità è fondamentale per mantenere la pace, ma anche per contrastare l’immigrazione clandestina, spiega il ministro.

07:41 – Scuole come caserme nei territori occupati

I russi stanno costringendo i residenti dell’Ucraina meridionale occupata a mandare i propri figli nelle scuole russe, riferisce il National Resistance Center. Nel sud, i russi controllano i bambini quando non vanno a scuola. I medici importati dalla Federazione Russa controllano durante le visite mediche se il bambino sta studiando in una scuola russa, scrive il Centro, aggiungendo che anche i bambini e i loro genitori vengono controllati per vedere se le applicazioni scolastiche online ucraine sono installate sui loro telefoni cellulari. I russi, rileva il Centro, stanno trasformando le scuole dei territori occupati della regione di Zaporizhzhia in caserme.

07:21 – Kiev: più di 100 soldati russi al giorno chiedono informazioni per disertare

Lo ha annunciato il governo ucraino voglio vivere (Hochu zhit, in russo) – il sito e la hotline per il personale militare russo che vuole arrendersi e disertare, riceve fino a 100 chiamate al giorno. Il servizio, che funziona online, per telefono e su Telegram o WhatsApp, ha riferito di aver ricevuto più di 3.500 contatti tra soldati al fronte e le loro famiglie da quando è stato aperto tre giorni prima della mobilitazione di massa dei riservisti lanciata dall’esercito russo il 21 settembre Il presidente Putin è stato lanciato. . Il servizio ha subito causato un diluvio di richieste. Meno di un mese dopo, dopo aver appreso che più di 2.000 persone lo avevano contattato, il procuratore generale russo ha chiuso il sito della Federazione. Ma nonostante ciò, le richieste di resa continuerebbero ad arrivare numerose. La Bbc ha ascoltato le registrazioni di alcune telefonate e ha incontrato un operatore ucraino che parla quotidianamente con i soldati russi. La donna ha detto che le chiamate di solito arrivano la sera, quando le truppe hanno più tempo libero. Molti chiamano per non arrendersi ma per vedere come si può fare. Ogni volta diverso.

30 novembre 2022 (modifica 30 novembre 2022 | 09:32)

You might also like