“Un inserimento avrebbe molti lati oscuri”. Flavio Tranquillo sull’Olimpia ad Area 52

0

Flavio Tranquillo, voce del basket e di Sky Sport, è stato ospite ad Area 52. Queste alcune sue dichiarazioni ai tempi dell’Olimpia Milano: «Lo scenario nel brevissimo periodo è guardare la classifica per quello che è. Il record dice quello che sei. Oggi l’Olimpia è una squadra con 3 vittorie e 7 sconfitte. Se vuoi misurarti per vincere, con questo record, sei nei guai. Se invece ti misuri con l’idea di fare un 6-4 nei prossimi 10, per esempio, allora mi sembra più realistico».

L’analisi si allarga: «Se ne facciamo una questione di classificazione. Ci sono cinque squadre che sono in un campionato diverso. Puoi giocarci, ma è più difficile. Il Milan è 0-4 con queste squadre, devono soprattutto fare in modo che il 3-4 torni al suo posto con le altre».

“Parliamo dell’Olimpia, escluso il mese di novembre e gli infortuni, non si tratta solo di infortuni, non è solo che siamo a novembre. Almeno per noi là fuori”

Nel corso della trasmissione si analizza il ruolo corto di Kyle Hines per poi arrivare alle parole di Ettore Messina dopo il ko con l’Efes.

Sensazione di resa? “Non ho sentito quelle parole dal vivo. Ma dobbiamo decidere quale analisi fare delle sue parole. Eviterei sempre di fare la grammatica delle parole. Non so se è conformità, ma sarei sorpreso. Mi sembra contro il tipo di tormento, in alcuni casi anche eccessivo, che ha il personaggio che ha usato queste parole».

Superando il doppio ruolo di Ettore Messina, a Tranquillo viene chiesta un’analisi sul gioco del Milan, soprattutto dopo l’arresto di Kevin Pangos, e quindi sulla facilità di intervento sul mercato.

“Un inserimento avrebbe molti lati oscuri, dal rilascio dell’ultimo visto al matrimonio con il ritorno di Kevin Pangos. Questi sono fatti che inizialmente sconsigliano di agire solo per il gusto di agire».

“Se prevale l’idea del ‘non si può’ e devi giocare con Mitrou-Long e Baldasso, allora devi cercare di fare cose che ti permettano di ottenere il massimo da Mitrou-Long e Baldasso. Abbastanza per i playoff? Non ho idea. L’approccio razionale alle cose è l’unico che può illuminarti in questo momento. Non vincerai, ma forse tra qualche mese saprai di più su Baldasso e Mitrou-Long».

Poi si analizza il calendario di EuroLeague, il momento negativo di Kevin Pangos e il suggerimento di Campazzo: «Fino a quando non sapremo se il Real Madrid è parte di questo caso, sarà difficile. Se lo fosse, sarebbe inevitabilmente il favorito”.

You might also like